Cina, detenuto in collasso mentale come conseguenza delle torture subite

Il sig. Wu Zhaobin è un praticante dalla contea di Cang, provincia di Hebei. Sta soffrendo di problemi mentali in conseguenza delle torture subite nel campo di lavoro di Shijiazhuang. È stato arrestato prima delle Olimpiadi di Pechino ed è ancora in prigione.
Il sig. Wu, ha circa trentanni, vive nel villaggio di Wuzhuanzi, comune di Fenghuadian. Ha cominciato a praticare il Falun Gong prima del 1999. Era una persona gentile e aiutava gli altri volentieri. Aveva una buona reputazione.

Nell’agosto 1999, il sig. Wu è stato detenuto per un mese dopo che aveva fatto appello a Pechino per il diritto di praticare il Falun Gong. In settembre, dopo l’appello a Pechino per la seconda volta, il sig. Wu è stato detenuto per due mesi e poi è stato incarcerato per più di un anno. Nel campo di lavoro di Shijiazhuang, il sig. Wu è stato sottoposto a scosse elettriche e torture. Un giorno, non ce la faceva più, si è gettato dalla finestra del terzo piano [Nota: Gli insegnamenti del Falun Gong proibiscono uccidere, compreso il suicidio]. Fortunatamente, è sopravvissuto. Ma come risultato dell’interminabile lavaggio del cervello e delle torture, il sig. Wu ha cominciato ad avere problemi mentali ed è stato liberato.

Dopo molti trattamenti medici infruttuosi, i genitori del sig. Wu gli hanno chiesto di riprendere la pratica del Falun Gong. La sua condizione è migliorata, ma non si è stabilito completamente. Anche se soffriva ancora di disturbi mentali, sapeva che il Falun Gong è buono. A volte, produceva i volantini del Falun Gong da solo e li distribuiva liberamente nei mercati. I suoi vicini di casa sapevano che questo giovane era stato torturato fino al punto del disturbo mentale.

Nel giugno 2008, poco prima delle Olimpiadi di Pechino, il direttore del villaggio Song Guicheng ha collaborato con gli ufficiali della stazione di polizia del comune di Fenghuadian, che hanno arrestato il sig. Wu al mercato. Poi sono entrati con forza nella casa del sig. Wu e dei suoi genitori, e hanno portato via il computer, le stampanti ed i libri del Falun Gong.

Il sig. Wu è stato trattenuto al centro di detenzione della contea di Cang. Mentre era nella sua cella, ha rimproverato Jiang Zemin [ex capo della Cina ed istigatore della persecuzione], così le guardie hanno ordinato agli altri detenuti di picchiarlo. Ma più forte lo picchiavano, più alta era la sua voce con cui rimproverava Jiang.

La polizia ha negato le richieste della famiglia di Wu di fare una valutazione psicologica ed ha negato le loro richieste di visita. Hanno rifiutato di informare la sua famiglia del luogo in cui il sig. Wu viene detenuto.

Ci sono delle notizie che dicono che il sig. Wu è stato trasferito in una prigione nella città di Tangshan, provincia di Hebei.

fonte: dossierTibet, 10 aprile 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.