Cina: convocata dalla polizia moglie Ai Weiwei

La moglie dell’artista dissidente cinese Ai Weiwei e’ stata convocata dalla polizia per essere interrogata. Lo ha reso noto lo stesso Ai Weiwei interpellato dall’ANSA. L’artista ha aggiunto di ”non avere altre informazioni” e di non sapere per quali fatti la donna, Lu Qing, deve essere interrogata. Lu Qing appresenta una compagnia di comunicazione legata ad Ai Weiwei alla quale e’ stata imposta una multa di 15 milioni di yuan (1,7 milioni di euro) contro la quale e’ stato presentato ricorso.

Fonte: Il Sussidiario.net, 29 novembre 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.