Cina, condanna a morte per un ex funzionario della sezione narcotici

Sulle spalle dell’ex funzionario gravano le accuse di omicidio, concussione e traffico di droga – Luo Li, ex vice capo della sezione narcotici della provincia di Chongquing, è stato condannato a morte assieme ai trafficanti di droga Ao Xingman e Zhou Guangquan. Condanna dai 2 ai 15 anni di reclusione per altri tre membri del gruppo criminoso. Il tribunale di Chongquing riferisce che Luo avrebbe collaborato con i narcotrafficanti dal 2005 chiudendo un occhio in cambio di tangenti e che a sua volta avrebbe corrotto altri funzionari per ottenere delle promozioni. A gravare sulle spalle dell’ ex ufficiale c’è anche l’accusa di avere commissionato l’omicidio del narcotrafficante Zhang Hao il quale, non avendo ottenuto protezione da Lao, aveva minacciato di presentare prove sulle sue attività illecite. Non si sa ancora se i tre condannati a morte presenteranno ricorso: in Cina le condanne alla pena capitale sono automaticamente sottoposte a revisione da parte del massimo organo giudiziario della Suprema Corte del Popolo. Le condanne rientrano nel giro di vite alla criminalità messo in atto dal capo del partito comunista di Chongqing, Bo Xilai, che ha portato all’arresto di oltre 3300 persone (tra cui molti funzionari). Alcuni analisti lo interpretano come il tentativo di Xilai di entrare a far parte del massimo organo politico cinese in previsione di un rimpasto della leadership nel 2012.

Fonte: Virgilio Notizie, 1 febbraio 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.