Cina, censura e arresti per chi solidarizza con le proteste di Hong Kong

Mentre a Hong Kong continuano le proteste, sulla terraferma cinese cresce l’intolleranza delle autorità nei confronti degli attivisti che solidarizzano coi manifestanti che da giorni sono in piazza, fronteggiati con gas lacrimogeni e spray al peperoncino, per chiedere riforme che garantiscano elezioni democratiche.

La censura di stato cinese sta cercando d’impedire che la solidarietà verso i manifestanti di Hong Kong si propaghi nella Rete. Il 30 settembre, la piattaforma di condivisione di immagini Instagram è stata bloccata.

Offline la situazione è peggiore. Circa 60 attivisti sono stati convocati per interrogatori e almeno altri 20 sono stati arrestati a Pechino, Jiangsu, Shanghai e nelle due città meridionali di Guangzhou e Shenzhen, proprio di fronte alla regione amministrativa speciale di Hong Kong per aver postato commenti o immagini, essersi tagliati i capelli in segno di solidarietà o aver annunciato l’intenzione di recarsi a Hong Kong per prendere parte alle manifestazioni.

Amnesty International ha recuperato i nomi di alcuni degli attivisti arrestati: Huang Minpeng, Luo Xiaoxiang, Liu Hui (arrestati a Guangzhou); Xie Dan e Luo Yaling (arrestati a Chongqing); Song Ningsheng, Gong Xisheng e Chen Maosen (arrestati a Jiangsu); Shen Yanqiu e Chen Jianfang (arrestati a Shanghai); Ou Biaofeng (arrestato nella provincia dello Huinan) e Wang Long (arrestato a Shenzhen).

Almeno altri otto attivisti sono stati posti sotto controllo o agli arresti domiciliari.

Per tutti, il rischio è di essere incriminati per “aver provocato disordini e incitato alla rivolta”.

di Riccardo Noury – Amnesty International (sito),venerdì 3 ottobre 2014

AgoraVox.03/10/2014

English version,Slate.com,click here: Don’t Expect Hong Kong’s Protests to Spread to the Mainland

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.