Cina, arrestati 2 giornalisti italiani

Due giornalisti italiani sono stati fermati dalla polizia cinese per tre ore, nella provincia cinese di Qinghai, pur non avendo violato la legge locale. Avrebbero raccolto la testimonianza di 109 monaci buddisti arrestati, lo scorso 25 febbraio, dopo una manifestazione tenuta in occasione del Capodanno tibetano. I due reporter sono stati intercettati dalle forze dell’ordine all’uscita del monastero An Tuo dove, abitualmente, risiedono 300 monaci.

TgCom, 9 marzo 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.