Cina: 50 centri ricerca a Firenze per collaborazioni con Italia

Arrivano con cento progetti, dalla sanita’ ai nuovi materiali, dalle energie rinnovabili alla meccanotronica, e su questi cercano alleanze e collaborazioni con altre aziende e partner italiani. Cinquanta centri di ricerca e imprese cinesi delle province di Zhejiang e Shandong e delle citta’ a statuto speciale di Chongqing e Tianjin saranno protagonisti dal 10 al 12 novembre, presso la Fortezza da Basso di Firenze, di ‘China-Italy Regional Cooperation Forum on Technology and Innovation’, il forum organizzato in occasione dell’Anno della Cina in Italia. Al taglio del nastro dell’evento, previsto per domani alla Fortezza da Basso, interverra’ il ministro della scienza e tecnologia della Repubblica popolare cinese Wang Gang, che prima incontrera’ invece privatamente il presidente della Toscana Enrico Rossi.”Abbiamo partecipato all’Expo 2010 di Shangai, pochi mesi fa, proprio con lo scopo di creare una via privilegiata per le imprese toscane interessate a cogliere le opportunita’ di sviluppo offerte dal mercato cinese – commenta Rossi – e questo forum e’ uno dei frutti e la prima occasione utile”. Nei tre giorni e’ prevista a Firenze anche una conferenza per approfondire e conoscere meglio le dinamiche del mercato e lo sviluppo territoriale cinese, con tre seminari a tema. Sul sito di Toscana Promozione e’ disponibile il programma aggiornato del forum.

Fonte: Asca, 9 novembre 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.