Cina: 30 chilometri al giorno a piedi per portare a scuola il figlio disabile in spalla. Storia di Yu Xukang

Yu si alza alle cinque del mattino, prepara la colazione, ripone il figlio con problemi a braccia e gambe in un canestro di vimini e parte verso la scuola, dove lo lascia per le lezioni

Quasi 30 chilometri a piedi, tra andata e ritorno. È l’esercizio giornaliero di Yu Xukang, padre 40enne che abita nel villaggio di Fengyi (contea di Yibin, Sichuan), per portare a scuola il figlio disabile Xiao Qiang, 12 anni.

1600 CHILOMETRI. Yu si alza alle cinque del mattino, prepara la colazione, ripone il figlio con problemi a braccia e gambe in un canestro di vimini e parte verso la scuola, dove lo lascia per le lezioni. Poi torna a casa, va al lavoro e ritorna a scuola a prendere il figlio.

Nove anni fa Yu si è separato dalla moglie e ora cresce il bimbo da solo, come riportato dal Western China Metropolis Daily e da Ecns. Da settembre a oggi, è il calcolo fatto da Yu, ha già percorso circa 1.600 chilometri.

«NESSUNA SCUOLA L’HA ACCETTATO». «So che mio figlio è disabile fisicamente ma non mentalmente – racconta Yu – Purtroppo non ho trovato nessuna scuola che lo accettasse con i suoi problemi. L’unica è la scuola elementare Fengxi, che però dista cinque miglia», racconta Yu. Nei villaggi rurali cinesi non esistono servizi come il trasporto pubblico e siccome Xiao Qiang non è in grado di fare la strada da solo, il padre se lo carica in spalla tutti i giorni.

Ma Yu è fiero di suo figlio: «Sono orgoglioso del fatto che mio figlio è già il primo della classe e so che raggiungerà grandi obiettivi. Il mio sogno è che possa andare al college».

ABOLIRE E CONSOLIDARE. In Cina le piccole scuole rurali rappresentano il 95 per cento del totale e sono spesso male equipaggiate. Nel 2001 il governo comunista cinese ha dato il via al piano “abolire e consolidare”, con l’obiettivo di tagliare i costi e migliorare la qualità dell’educazione allocando le risorse in modo più oculato. La conseguenza di questa politica, però, è stata la chiusura di 230 mila scuole in dieci anni.

Nel 2010 il programma è stato bloccato perché inefficace, ma migliaia di famiglie rurali cinesi ora si ritrovano senza una scuola dove mandare i propri figli oppure sono costretti a spendere più di quanto possono permettersi per farli andare lontano dal villaggio di residenza.

Marzo 12, 2014 Leone Grotti.Tempi.it

English version,click here (Epoch Times):

Chinese Father Carries Disabled Son Nine Miles a Day for School

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.