Cina: 20.000 bambini rapiti ogni anno per venderli on-line

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ritiene che in Cina 20.000 bambini sono rapiti ogni anno – ovvero 400 a settimana. Secondo la Bbc che cita i media di stato cinesi la cifra potrebbe essere molto più alta: 200.000 all’anno.

Il costo dei neonati venduti, anche online, arriva fino a 10.500 dollari ovvero circa 9.220 euro soprattutto se si tratta di maschi (i quali porterebbero avanti il cognome della famiglia da cui vengono acquistati).

In questo esperimento sociale, che vuole sottolineare la criticità del problema in Cina, un bimbo viene rapito in pieno giorno sotto gli occhi di numerosi testimoni oculari in una città non specificata dall’autore DapengPrank.

Nel video un uomo si avvicina a un ragazzo in diversi frangenti mettendogli uno straccio di cloroformio sul viso per poi portarlo via correndo in mezzo alla folla. Nella maggior parte dei casi il finto rapimento viene ignorato, infatti in molti non fanno nulla, alcuni sembrano ridere. Della maggior parte dei bambini rapiti in Cina solo l’1% viene ritrovato e riportato alla sua famiglia.

La Stampa,05/04/2016

Video di Dapeng Prank

English article,Epoch Times:

Articoli correlati:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.