Chiuso supermercato cinese per gravi carenze igienico-sanitarie

Prato, il controllo della squadra interforze ha riscontrato varie irregolarità. Previste sanzioni per un ammontare di 7mila euro.

Il controllo della squadra interforze nel supermercato cinese

PRATO. Controlli della squadra interforze in un supermercato in via Pistoiese gestito da un cinese di 31 anni. Personale della Polizia municipale, della Direzione territoriale del lavoro, dell’Asl e dell’Inps ha identificato sette dipendenti suoi connazionali tutti regolari di cui uno non assunto. E’ stato accertato il cattivo stato di conservazione di generi alimentari esposti alla vendita con sequestro della merce e infliggendo una sanzione amministrativa di mille euro con chiusura del supermercato per le gravi carenze igienico-sanitarie rilevate.

Per la presenza di un lavoratore in nero è stata irrogata una sanzione di 3mila euro, multato il gestore anche per l’installazione di videocamere riprendenti le postazioni lavorative prime di autorizzazione. Sanzionata per altri 3mila euro anche la mancata etichettatura di prodotti alimentari con sequestro di circa 1200 pezzi di generi non conformi alle normative.

Irrogate inoltre ulteriori due sanzioni amministrative per la mancata esposizione del prezzario e degli orari di apertura e chiusura del negozio.

Il Tirreno,10/11/2016

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.