Chiusi in Cina due Apple Store fasulli

Grazie alla collaborazione delle autorità cinesi, Apple è riuscita ad ottenere la chiusura di due dei cinque Apple Store fasulli aperti di recente in Cina nella città di Kumming. Il motivo della chiusura dei negozi sarebbe la mancanza delle necessarie licenze per esercitare la vendita, non l’essersi ispirati ai negozi ufficiali di Apple, cercando di passare per autentici. Le autorità hanno accertato che i prodotti in vendita nei falsi Apple Store erano originali, acquistati da altri rivenditori. Questo non è bastato a placare le ire di alcuni consumatori, che dopo aver scoperto di aver fatto acquisti presso un negozio fasullo lamentavano di essere stati ingannati. Quello dei falsi Apple Store non è un problema che interessa il solo mercato cinese, il fenomeno pare interessare anche altre nazioni, fra cui la Croazia e il Venezuela.

Fonte: Punto cellulare.it, 26 luglio 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.