Chen Guangcheng ottiene tre nuovi incarichi nelle università americane

Matthew Robertson, The Epoch Times, 04.10.2013

WASHINGTON – Dopo un mese di incertezze, Chen Guangcheng, avvocato cieco per i diritti umani che lo scorso anno ha chiesto asilo negli Stati Uniti, ha ottenuto tre posizioni lavorative nelle istituzioni accademiche, giuridiche e politiche degli Stati Uniti; questo fatto gli fornisce un solido punto di partenza da cui continuare la sua attività a favore dei diritti umani e della democrazia in Cina.

(Nella foto: Chen Guangcheng)

Il 2 ottobre al National Press Club è stato dato l’annuncio da tre organizzazioni affiliate a lui: la Catholic University of America, il Witherspoon Institute, una roccaforte dei conservatori del New Jersey e il Lantos Fondation for Human Rights and Justice, che ha sede nel New Hampshire. I suoi sponsor hanno evitato di parlare dei finanziamenti.

Ad aprile del 2012 Chen Guangcheng è fuggito dalla sua casa, situata in una zona rurale della Cina e tenuta sotto controllo, per recarsi all’ambasciata americana di Pechino. Secondo le fonti le trattative tra le autorità cinesi e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti sono state particolarmente tese e il mese scorso hanno portato Chen ad ottenere una posizione lavorativa alla New York University (Nyu).
Lo scorso giugno il rapporto lavorativo è terminato con amarezza, infatti Chen afferma che l’università ha subito delle pressioni da parte del Partito Comunista Cinese per licenziarlo.

Chen afferma di essere grato per «ogni assistenza e cura» che la New York University e il professor Cohen gli hanno offerto. «La mia famiglia e io vogliamo esprimere la nostra sincera gratitudine… grazie a voi, gentili Americani».

Rispondendo a una domanda, Chen ha dichiarato: «Penso che tutti dovrebbero essere vigili nei confronti della minaccia che il Partito Comunista Cinese rappresenta per il mondo libero… non solo nei confronti del mondo accademico ma anche di altre parti della società». Infatti ha dichiarato che la Nyu ha subito delle pressioni.

Dopo la separazione pubblica dalla Nyu, Jerome A. Cohen, specialista di diritto cinese e professore universitario che ha favorito la permanenza di Chen, ha affermato che negli Stati Uniti Chen aveva subito l’influenza di interessi politici conservatori. Un’offerta ricevuta da Chen da parte della Fordham Law School è stata in seguito ritirata.

Alla conferenza stampa di mercoledì, Chen ha affermato che «i diritti umani superano gli interessi politici e i confini nazionali».
John Garvey, presidente della Catholic University, ha affermato che le istituzioni che supportano attualmente Chen «in realtà non si adattano a facili descrizioni». Garvey ha affermato che la Catholic University non sostiene alcun partito e la Lantos Foundation è stata fondata dal parlamentare democratico Tom Lantos.

Chen non fa un chiaro riferimento al tipo di lavoro che andrebbe a svolgere nella sua nuova posizione lavorativa. Sarà professore emerito invitato della Catholic University,professore emerito di alto livello del Witherspoon Institute e consulente emerito di alto livello alla Lantos Foundation.

Chen ha detto, con l’aiuto di un traduttore: «Grazie al supporto e all’aiuto di numerosi americani di buon cuore, sono sicuro che i semi della libertà e della democraziametteranno radici, germineranno e alla fine daranno buoni frutti».

Fonte:http://www.epochtimes.it/news/chen-guangcheng-ottiene-tre-nuovi-incarichi-dalle-universita-americane—124264

English Version:
http://www.theepochtimes.com/n3/306466-chen-guangcheng-gets-three-new-jobs/

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.