CHEN GUANGCHENG: aborto forzato “calpesta … sul sacro diritto alla vita”

La prestigiosa università americana di Princeton, ha ospitato il 17 ottobre una conferenza di Chen Guangchen, il famoso avvocato cinese cieco, che si è battuto per i diritti umani, soprattutto per le donne vittime della politica del figlio unico.

(Nella foto: Chen Guangcheng)

Il titolo della sua conferenza “La Cina e il mondo nel XXI secolo: la prossima rivoluzione per i diritti dell’uomo”, Chen ha di nuovo spiegato come la politica di controllo delle nascite, in Cina, calpesti i diritti fondamentali delle donne e la sacralità della Vita umana.

Ha illustrato le gravi conseguenze socio economiche della stessa, e si è appellato ai politici americani e ai governi dei paesi liberi, affinché nei rapporti con Pechino mettano al primo posto i valori e i diritti dell’uomo, anziché l’economia. Ha chiesto quindi a tutti gli uomini di buona volontà di usare i mezzi democratici di pressione (social network e altro) a loro disposizione per far giungere questa istanza ai deputati e ai senatori che li rappresentano.

National Right to Life, 17 Ottobre, 2013

Traduzione di Francesca Poleggi, LRF Italia

English Version:
http://www.nationalrighttolifenews.org/news/2013/10/chen-guangchen-forced-abortion-tramples-on-the-sacred-right-to-life/#.UmNswRd5KIU

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.