Changchun: la signora Zhang Ping illegalmente processata senza che il suo avvocato e la sua famiglia ne fossero a conoscenza

La signora Zhang Ping è stata illegalmente processata dalla corte del Distretto di Lüyuan nella città di Changchun l’8 maggio 2015. Né la sua famiglia né il suo avvocato erano stati avvisati del processo.

La signora Zhang, di 50 anni e residente nella Contea di Chengxi, è stata arrestata illegalmente il 16 dicembre, 2014 per aver praticato il Falun Gong. Dall’arresto è stata detenuta nel Centro di Detenzione N.3 di Changchun.

L’11 Maggio, quando l’avvocato della signora Zhang è andato a farle visita, gli ha detto di non avere accettato l’addebito delle spese processuali. La sua famiglia e il suo avvocato hanno presentato una denuncia presso la Procura Distrettuale di Lüyuan quel pomeriggio.

Coppia arrestata, casa saccheggiata

Il marito della signora Zhang è tornato a casa la sera del 16 dicembre 2014 trovando la moglie ammanettata con le mani dietro la schiena. La loro casa era stata saccheggiata da otto poliziotti del Dipartimento di Polizia di Lüyuan e della Stazione di Polizia di Chengxi. Vedendosi portar via il denaro guadagnato con fatica, ha dato dei ladri ai poliziotti i quali l’hanno picchiato e arrestato con le mani dietro la schiena.

La Signora Zhang e suo marito sono stati portati alla Stazione di Polizia di Chengxi intorno alle 23:00. Oltre il loro denaro, la polizia ha confiscato anche due computer, due stampanti, i libri del Falun Gong, alcune foto del fondatore del Falun Gong, e altri effetti personali.

Durante l’arresto della coppia, la loro figlia era stata minacciata dal capo della polizia Dong Zhipeng (董志鹏), che ha detto: “Troveremo una scusa per punirli!” Spaventata per la loro sicurezza, li ha seguiti alla stazione di polizia.

Figlia costretta a firmare una deposizione prestampata

Alla stazione di polizia, la figlia della Signora Zhang è stata interrogata. È stata costretta a firmare una deposizione prestampata. Quando ha messo in dubbio la sua veridicità, l’ufficiale di polizia Li Zheng ha minacciato: “Per il tuo bene, faresti meglio a firmarla!” Temendo la propria detenzione, ha firmato a malincuore.

Il giorno seguente, a mezzogiorno, un ufficiale di polizia ha detto alla figlia della signora Zhang che sua madre è stata ufficialmente arrestata e che veniva trasferita al Centro di Detenzione N.3 di Changchun.

Il marito della signora Zhang è stato rilasciato più tardi quel pomeriggio. Era stato legato ad una stufa sul pavimento di cemento durante tutta la sua detenzione, e non gli è stato dato da mangiare o da bere tutto il giorno.

Personale della Stazione di Polizia di Chengxi coinvolto nella persecuzione della famiglia della Signora Zhang

Dong Zhipeng (董志鹏): capo, +86-15904406345 (cellulare), +86-431-87870072 (casa)
Liu Yiming (刘怡铭): vice capo, +86-15904415317 (cellulare)
Li Zheng (李政): poliziotto, +86-18343090081 (cellulare)

Clear Harmony,07/06/2015

English version,Minghui.org:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.