Centro ingrosso Cina a Padova, commercio abusivo: multe e sequestri

Giovedì, la polizia locale ha effettuato alcuni controlli al Centro ingrosso Cina in corso Stati Uniti a Padova, assistendo a due acquisti da parte di altrettanti clienti, entrambi sprovvisti di partita Iva“

Nella foto:  sequestri al China Ingross di corso Stati Uniti

Centro Ingrosso Cina nel mirino. Nella giornata di giovedì, la polizia locale ha sanzionato per 5mila euro la titolare di un box all’interno del padiglione D, in corso Stati Uniti a Padova e sequestrato l’immobile, con l’accusa di commercio abusivo in area privata.

ACQUISTI SENZA PARTITA IVA. Gli agenti hanno assistito alla vendita di materiale vario ad un cittadino di origine pakistana che, fermato all’uscita, ha dichiarato di non essere in possesso di partita Iva, confermando di avere acquistato gli accendini per poi rivenderli presumibilmente nelle piazze della città. Lo straniero, privo di documenti di identificazione, è stato accompagnato negli uffici di via Liberi, dove è stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici e indagato per il reato di immigrazione clandestina. Sempre nello stesso box, poco dopo, è stata fermata un’altra acquirente. La donna aveva comprato del materiale decorativo, sempre senza partita Iva.

MULTA DA 5MILA EURO E SEQUESTRO. A questo punto gli agenti hanno provveduto a contestare l’illecito con una sanzione pecuniaria di 5mila euro e al sequestro amministrativo del box dove erano esposti per la vendita migliaia di prodotti. Per riprendere l’attività autorizzata, la titolare dovrà presentare un’apposita richiesta di dissequestro che verrà valutata dagli uffici competenti.

SAIA. “L’abusivismo commerciale incide molto sul fatturato degli esercenti onesti, che pagano tasse e talvolta affitti altissimi – ha commentato l’assessore alla Sicurezza, Maurizio Saia – continueremo con i controlli per far rispettare le leggi anche laddove qualcuno crede di poter agire indisturbato, per dovere nei confronti di tutti quei cittadini onesti e dei commercianti che scontano un periodo di forte crisi e non possono subire forme di concorrenza sleale“.

Padova Oggi, 08/05/2015

 

 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.