- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Il business dei cinesi sui gommoni per migranti, prima li producono poi li vendono on line su Alibaba

Il costo varia dai 300 ai 400 dollari e, una volta effettuato il pagamento tramite la Western Union, basta un mese perché venga consegnato.

L’annuncio su Alibaba è incredibile: il sito commerciale cinese propone ai suoi clienti un gommone “gonfiabile di salvataggio per i rifugiati” (guarda qui). “Il costo varia – si legge nel giornale.t – dai 300 ai 400 dollari e, una volta effettuato il pagamento tramite la Western Union, basta un mese perché venga consegnato. “Ma è normale che online si vendano i gommoni per rifugiati per le traversate del Mediterraneo? – si chiede il deputato della Lega Nord, Paolo Grimoldi – sembra un chiaro invito a partire”. Sul noto portale per acquisti online, il “gonfiabile di salvataggio per i rifugiati” è in vendita nella sezione “sport e intrattenimento”, tra gli “sport acquatici” e il “canottaggio”. A produrlo, si legge su Alibaba è la “Weihai Dama Yacht co. una delle principali società di prodotti sportivi gonfiabile” con sede a Shadong, che si vanta di aver “venduto i propri prodotti in Europa, America, Russia, l’Australia e la Francia”.

Venduti a 300 dollari

I gommoni da circa 10 metri quadrati vengono venduti a 300 dollari. Alcuni sono più cari, ma non vengono mai chiesti più di 500 euro. “Sono gli stessi canotti che vediamo nelle acque libiche quando vengono raccolti dalle navi delle ong o dalle navi delle varie operazioni stile Mare Nostrum e via dicendo”, commenta Grimoldi sottolineando come i gommoni vengano consegnati in un mese a domicilio. “Saranno contenti gli scafisti e i vari trafficanti di esseri umani”. Il “gonfiabile di salvataggio per rifugiati” in vendita su Alibaba. “Sono gli stessi canotti che vediamo nelle acque libiche quando vengono raccolti dalle navi delle ong o dalle navi delle varie operazioni stile Mare Nostrum e via dicendo”, commenta Grimoldi sottolineando come i gommoni vengano consegnati in un mese a domicilio. “Saranno contenti gli scafisti e i vari trafficanti di esseri umani…”, si legge sul giornale.it.

Emergenza #immigrazione

Gli annunci su Alibaba non costituiscono certo una novità nell’ambito dell’attuale emergenza #immigrazione e sono una delle tante dimostrazioni del gigantesco business che viene fatto sull’attuale immigrazione di massa e sulla questione dei profughi. Ci sono da segnalare i forti interessi criminali che stanno dietro l’attuale immigrazione di massa, da quelli della sempre più potente mafia nigeriana passando alla stessa mafia italiana e ad altre forme di criminalità organizzata. Anche perché il commercio di migranti rende alla grande. In Italia lo si sa da tempo, sin dalle prime indagini su “Mafia Capitale”.
.
Tiscali,8 maggio 2017
.
English article,South China Morning Post: