Birmania, Aung San Suu Kyi potrebbe diventare presidente

Buone notizie per la Birmania. Si aprono spiragli positivi per l’elezione della leader dell’opposizione Aung San Suu Kyi alla presidenza, dopo la sua storica vittoria alle prime elezioni elezioni di novembre che aveva fatto espodere manifestazioni di gioia in tutto il Paese. 
Due emittenti locali, entrambe filo-governative, ieri hanno riferito che “potrebbero esserci risultati positivi nel negoziato” tra Suu Kyi e la giunta militare al governo “per la sospensione dell’articolo 59” della costituzione, che le impedisce di diventare presidente perchè sposata con un cittadino straniero. “Credo che tutto andrà bene”, ha spiegato un esponente del partito di Suu Kyi (il National League for Democracy party), Kyaw Htwe, sottolineando che le “trattative andranno bene e il nostro leader diventerà presidente”. Suu Kyi, entrando oggi in parlamento, non ha voluto commentare le indiscrezioni di stampa.

Fonte: Globalist.it, 8 feb 16

English article,The Guardian:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.