Bari, due ciclisti col torace blu fanno ammattire i medici: Colpa delle magliette fabbricate in Cina

La consulenza di un tossicologo dell’Università ha contribuito a chiarire la vicenda. All’origine dei disturbi ci sarebbe una sostanza rilasciata dalle magliette che indossavano durante la pedalata

Quando sono tornati da un’escursione in bicicletta nella zona della Foresta Mercadante, a Cassano delle Murge (Bari), si sono accorti di avere il torace quasi completamente cosparso di una sostanza blu. Hanno cercato di rimuoverla, ma inutilmente. E così si sono allarmati, convinti che le macchie fossero state causate da un pesticida utilizzato nelle campagne.

Così si sono recati al pronto soccorso del Policlinco, dove i medici li hanno visitati cercando di capire l’origine delle macchie. La consulenza di un tossicologo dell’Università di Bari ha contribuito a chiarire la vicenda. All’origine dei disturbi avvertiti dai due ciclisti ci sarebbe una sostanza rilasciata dalle magliette blu che indossavano. Sostanza non nociva, ma comunque fastidiosa al contatto con la pelle.

I ciclisti stanno decidendo se presentare o meno una denuncia. Le magliette erano di fabbricazione cinese. E non è sicuro che fossero state sottoposte ai controlli dei prodotti con il marchio Ce.

Repubblica.it,03/01/2016

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.