BANGLADESH-Leader di tutte le religioni: Dialogo e collaborazione per salvare il Bangladesh

A Dhaka musulmani, indù, buddisti e cristiani hanno partecipato a un seminario interreligioso, per discutere sull’attuale situazione del Paese. Professoressa cristiana: “Il Bangladesh deve emergere come Paese islamico moderato, in cui tutte le minoranze possono convivere in pace e armonia”.

Dhaka – Per uscire dallo stallo politico e dalla crisi sociale che attraversa il Bangladesh, c’è bisogno di unità, collaborazione e dialogo da parte di tutte le religioni. È quanto emerso da un seminario interreligioso, tenuto ieri sera al Brac center di Dhaka. Leader musulmani, indù, buddisti e cristiani si sono confrontati dinanzi a una platea di circa 100 persone. A organizzare l’incontro è stato l’Inter-Faith Dialogue Forum(Ifdf) con il sostegno di Dan W. Mozena, ambasciatore degli Stati Uniti in Bangladesh.

Il seminario si è concentrato sulle cose in comune tra le diverse religioni, avendo come obiettivo pace e unità. Mabel Gomes, una professoressa cattolica, ha spiegato: “Oggi siamo a un punto di svolta, in cui l’immagine del Bangladesh potrebbe emergere come Paese islamico moderato, dove le minoranze religiose ed etniche vivono in armonia. Vogliamo sostenere e portare avanti il patrimonio tradizionale del Bangladesh, fatto di diverse identità etniche e religiose che vivono e lavorano insieme, l’uno affianco all’altro, in pace e armonia nei secoli”.

L’imam Syed Zulfiquar Zahoor ha precisato che “l’islam è una religione di pace. Il vero musulmano non può attaccare qualcuno perché di un’altra religione”, anche perché facendolo “non avrà la benedizione di Allah”.
di Sumon Corraya AsiaNews,23 Agosto 2013

English Version:
http://www.asianews.it/news-en/Religious-leaders-call-for-dialogue-and-cooperation-to-save-Bangladesh-28820.html

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.