Avvocato per i diritti umani “rilasciato”, ancora tenuto in una caverna nella Cina del nord, sotto sorveglianza della polizia

E’ improbabile che l’avvocato per i diritti dei dissidenti, Gao Zhisheng, riacquisti la libertà prima del 19° congresso del Partito Comunista Cinese, che avverrà verso fine di quest’anno. Così hanno dichiarato i suoi amici a RFA. Sebbene sia stato formalmente rilasciato ad agosto 2014, rimane agli arresti domiciliari.

Gao, un tempo noto avvocato per i diritti umani, ora vive in una grotta adibita a casa in un villaggio isolato nella provincia settentrionale dello Shaanxi, e gli è stato ripetutamente negato dalla polizia il permesso di farsi visitare da un dentista, dopo aver perso parecchi denti a causa delle torture subite e della trascuratezza dei sintomi durante l’incarcerazione.

Gao, 53 anni, ha pubblicato un libro in cui descrive dettagliatamente le torture subite da parte delle autorità durante la sua prigionia, e delle torture a cui è stato sottoposto ripetutamente quando è stato segretamente imprigionato in “luoghi militari”, durante le sue tante sparizioni.

“Non succederà, specialmente non prima del 19° Congresso del Partito”, ha detto a RFA un amico di Gao di Xi’an. “Sarà messo sotto stretta sorveglianza, e non c’è nessuna possibilità che lasci quel villaggio”.

“E’ da vedere se accadrà un volta che il Congresso del Partito sarà finito”.

Gli amici di Gao sono estremamente preoccupati per la sua sicurezza e il suo benessere.

“Siamo tutti preoccupati perché la sorveglianza è così rigida”, ha detto l’amico. “Non mi aspetto che gli sia permesso di andarsene”.

Torturato, esiliato

Le memorie di Gao descrivono le torture che ha subito durante la prigionia, oltre tre anni di confinamento solitario, durante i quali è stato sorretto solo dalla sua fede cristiana e dalla sua speranza per una Cina migliore.

Altri attivisti stanno raccogliendo soldi per pagare un dentista, stando a quanto da uno di loro in anonimato.

“Questo dimostra che Gao Zhisheng ha ancora una forte influenza”, ha detto l’attivista. “Per questa ragione il Partito Comunista Cinese lo tiene agli arresti domiciliari anche dopo averlo rilasciato di prigione”.

“Penso che vogliano fare un passo ulteriore per diminuirne l’influenza, e farne un esempio, per spaventare altri attivisti per i diritti, avvocati e dissidenti, poiché tutto quello in cui credono è il potere e la violenza”.

Gao è sotto sorveglianza, ventiquattro ore su ventiquattro, da quando è stato rilasciato dopo tre anni di reclusione per “incitamento a sovvertire il potere statale”, sentenza emessa nel 2006 e sospesa per cinque anni, durante i quali Gao ripetutamente ha sofferto sparizioni forzate e torture.

Richiesta di rilascio

William Nee, ricercatore per l’area Cina di Amnesty International, ha invitato il governo cinese a liberare tutti i prigionieri di coscienza.

“Abbiamo seguito il caso di Gao Zhisheng con preoccupazione e siamo decisamente allarmati che sia agli arresti domiciliari dopo essere stato liberato dalla prigione”, ha detto Nee a RFA. “È semplicemente un’altra forma di reclusione”.

“Chiediamo [alle autorità] di permettere a Gao di andare dove necessita per ricevere cure mediche, e di consentirgli di essere veramente libero”.

Ha aggiunto che gli arresti domiciliari di Gao, anche dopo essere stato “rilasciato” dalla prigione, rispecchiano la prassi seguita per altri avvocati e attivisti detenuti dopo le operazioni di polizia, a livello nazionale,  a partire da luglio 2015.

“Non hanno commesso alcun crimine, ma il governo cinese continua a tenerli sotto sorveglianza”.

Un tempo Gao era molto apprezzato dal Partito Comunista, ma ha iniziato a essere preso di mira dalle autorità dopo aver difeso alcuni dei gruppi più vulnerabili della Cina, tra cui cristiani, minatori di carbone e seguaci del movimento spirituale del Falun Gong.

Traduzione di Andrea Sinnove, LRF Italia Onlus


Fonte: RFA, 10 agosto 2017

English article: RFA, ‘Released’ Rights Lawyer Still Held in Northern China Cave Under Police Guard

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.