Asili cinesi somministrano farmaci ai bambini per tenerli a scuola

Lu Chen,Epoch Times, 15.03.2014

Un’audace idea per aumentare i guadagni è stata applicata in due asili privati cinesi: dare farmaci ai bambini per impedire che si ammalino e si assentino. Più giorni a scuola significano più guadagni per gli asili.

È la conclusione a cui sono giunti i genitori dei bambini, dopo un primo momento di perplessità davanti alle segnalazioni secondo cui venivano somministrati farmaci ai loro bambini. I genitori non sono mai stati informati di nulla, secondo quanto dicono.

Hanno capito quel che stava accadendo quando il piano è fallito, dato che i bambini hanno cominciato a tornare a casa con problemi di costipazione, sudorazione, perdite vaginali, genitali gonfi, dolori alle gambe e vertigini.

Nel fermo immagine, una madre diventa emotiva durante le proteste dell’ 11 marzo,  nella  città di Xi ‘ an. Due asili in Cina hanno somministrato ai bambini farmaci antivirali per anni all’insaputa dei genitori. (Screenshot/Sina.com)

L’11 e il 12 marzo, in segno di protesta, centinaia di genitori furiosi hanno bloccato le strade davanti ai due asili nido ‒ l’asilo di Fengyun e l’asilo della città nuova di Hongji ‒ a Xi’an nella provincia dello Shaanxi.

Entrambe le strutture appartengono alla Fondazione Soong Ching Ling dello Shaanxi, un’organizzazione sociale, secondo il media di Stato Beijing News.

‘NON VI AMMALERETE MAI’

Secondo quando riferito da Beijing News, gli asili hanno sistematicamente somministrato ai bambini dosi di cloridrato Moroxydine, un farmaco antivirale prodotto in Cina che necessita di prescrizione. Nelle due scuole sono iscritti più di 1.400 bambini, la maggior parte dei quali sono di età compresa tra i due e i sei anni.

La somministrazione dei farmaci avveniva diverse volte alla settimana ed è continuata per almeno tre anni, secondo i genitori.
«La medicina vi fa stare bene», «è nutriente» e «non vi ammalerete mai mangiando questa medicina», avrebbero detto le insegnanti ai bambini.

Una bambina una volta ha detto a sua madre che non si sarebbe mai presa il raffreddore perché «mangiamo la medicina che ci protegge dall’influenza».

DIECIMILA PILLOLE

Zhao Baoying, il preside dell’asilo Fengyun, dopo essere stato assediato dai genitori infuriati, ha riferito di aver fatto somministrare i farmaci ai bambini per prevenire l’influenza e garantire la loro frequenza, secondo il Xinmin Weekly. Ha detto con aria di supplica di averlo fatto solo per tre mesi.

Gli asili si sono però rifiutati di pubblicare la scheda completa di somministrazione.

La polizia ha riferito di aver iniziato le indagini dal 12 marzo.

Il signor Wang, un rappresentante dei genitori, ha detto di aver trovato insieme agli altri due ricette: una mostrava un ordine di diecimila pillole di cloridrato Moroxydine effettuato a marzo di quest’anno. Ma non hanno trovato le pillole e ciò fa sospettare che siano già state ingerite dai bambini.

COSTI

I genitori pagano intorno a 1.130 yuan (132 euro) al mese, che è considerato costoso per la zona: è infatti un privilegio poter mandare i figli in questi asili privati. Il reddito mensile del signor Wang, ad esempio, è meno di 3.000 yuan, secondo quanto detto da lui stesso allo Xinmin Weekly.

Se un bambino è assente per un giorno, il denaro per quel giorno viene restituito; se un bambino perde più di dieci giorni del mese allora viene restituito l’equivalente di metà mese.

Le compresse di cloridrato Moroxydine sono a buon mercato: solo 1,5 yuan (18 centesimi di euro) per una bottiglia da cento pillole. I bambini hanno bisogno di solo un decimo di pillola per dose. Tuttavia, l’Ospedale Pediatrico locale di Xi’an ha smesso di usare il farmaco sia a causa degli effetti collaterali sia perché non era clinicamente testato, secondo lo Xinming Weekly.

I genitori si sono detti indignati del fatto che le scuole hanno forzato i bambini a prendere questo farmaco per fare soldi.
«Se i bambini fossero sani oppure no non era importante, venivano costretti a prendere il farmaco», ha riferito Wang. «Quando i bambini si sono assentati per malattia, l’asilo si è mostrato molto preoccupato, chiamando per chiedere di quali malattie e sintomi soffrissero i bambini».

Wang ha aggiunto che all’inizio «noi genitori eravamo commossi da come gli asili si prendevano cura dei bambini».
Dopo le rivelazioni dei farmaci però «ora, quando ci pensiamo, diciamo che non è normale».

SOSTEGNO POLITICO

I due asili sono entrambi gestiti dalla Fondazione Soong Ching Ling con sede nello Shaanxi, un ente previdenziale privato no-profit che sostiene di puntare a migliorare i risultati scolastici e sanitari dei giovani.

La fondazione, dal nome della seconda moglie di Sun Yat-sen, il rivoluzionario cinese, ha filiali in tutta la Cina. I suoi capi sono spesso funzionari di alto rango in pensione del Partito Comunista Cinese.

Questo non è il primo scandalo che attanaglia la fondazione. Nel settembre del 2011 la filiale nella provincia dell’Henan aveva precedentemente utilizzato le donazioni pubbliche per fini aziendali, tra cui speculazione immobiliare e interessi illeciti, secondo il Southern Metropolis Daily.

«In Cina lo stato assistenziale è solo un business, il business più redditizio!», ha scritto il 13 marzo Zhou Xiaoyun, un giornalista del Southern Metropolis Daily, nel suo blog.

«Questa è la triste situazione attuale dello Stato sociale cinese. La Fondazione Soong Ching Ling dello Shaanxi ha violato gravemente il suo dovere. E questa è solo la punta dell’iceberg del caos in cui si trova lo Stato sociale in Cina!»

Fonte,Epoch Times-http://www.epochtimes.it/news/asili-cinesi-somministrano-farmaci-ai-bambini-per-tenerli-a-scuola—125759

English version,click here:
Chinese Kindergartners Force Fed Drugs to Keep Them in School

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.