Arrestato avvocato vietnamita cattolico, difensore dei diritti umani

E’ stato arrestato per “propaganda contro lo Stato della Repubblica socialista del Vietnam” Paul Le Cong Dinh (nella foto), un avvocato vietnamita cattolico di 41 anni, che ha più volte difeso attivisti per i diritti umani ed è autore di pubblicazioni che evidenziano i difetti del sistema economico, sociale e politico del suo Paese.
La stampa di regime riferisce che nel corso di perquisizioni nella sua casa e nel suo studio a Ho Chi Minh City, sono stati sequestrati documenti che “distorcono le politiche economiche e sociali del governo, diffamano funzionari di alto grado e causano divisione tra la popolazione”. Il generale della polizia, Hoang Cong Tu ha detto che il legale è accusato anche di aver inviato i suoi scritti in Paesi stranieri e di essere colluso con “reazionari nazionali e stranieri per sabotare lo Stato vietnamita”.
Dinh, che ha studiato in Francia e si è laureato negli Stati Uniti, ha difeso attivisti per i diritti umani come Nguyen Van Dai e Le Thi Cong Nhan, entrambi incarcerati per attività antigovernative.
L’arresto dell’avvocato Dinh è visto come un segno dell’indurimento del governo e un monito verso coloro che in qualsiasi modo ne contestano le linee politiche.
fonte: AsiaNews 16 giugno 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.