Ambiente, Cina pronta a uno sviluppo diverso

La Cina chiede ai Paesi più ricchi di fare il massimo sforzo nella riduzione delle emissioni, ma anche Pechino è costretta a fare concessioni. Con 6,8 miliardi di tonnellate metriche, la Cina è il più grande produttore di gas a effetto serra.

“Non è possibile per i leader cinesi dire alla popolazione che non cresceremo più – dice il leader della campagna cinese di Greenpeace -. Credo che il governo debba dire ai cittadini che dovremo svilupparci in un modo diverso, un modo che sia più sostenibile”.

Il 70 per cento dell’energia prodotta in Cina per l’industria e i consumi privati viene dal carbone. “Quello che è poco conosciuto è il costo reale del carbone nella società cinese, le sue conseguenze sulla salute umana e sull’ambiente”.

Un recente studio americano afferma che centinaia di milioni di cinesi sono esposti ad un più alto rischio di cancro ai polmoni a causa della combustione di carbone e legna nelle case e nelle fattorie.

Fonte: EuroNews, 8 dicembre 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.