Ai Weiwei arrestato all’aereoporto

Il 3 aprile 2011 Ai Weiwei è stato fermato dalla polizia aeroportuale di Pechino. Tra i noti artisti/attivisti politici cinesi Ai era già stato fermato in occasione della cerimonia per il Nobel assegnato a Liu Xiaobo quando contava di partire per Seul. Si riteneva protetto sia dalla sua fama personale di artista, per la collaborazione allo stadio olimpico Nido d’Uccello, sia dal nome del padre Ai Qing famoso poeta del Novecento cinese. Nessuna di queste due circostanze è stata sufficiente ad evitare che la sua casa pattugliata fosse perquisita e i suoi collaboratori fossero interrogati dalla polizia. Persino il suo cellulare risultava staccato. Anche lo scrittore Liao Yiwu, autore di un poema sul massacro di Piazza Tienanmen, no ha potuto volare all’estero e si hanno notizie di una stretta su altri dissidenti, che si sta facendo sentire in modo evidente. Le insurrezioni maghrebine e medio orientali fanno paura al governo in carica, che teme il contagio per la Cina. Quasi una trentina di attivisti, avvocati, blogger e dissidenti sono stati arrestati o sono semplicemente spariti, mentre si fa più stretto il giro di vite su internet e si allargano le intimidazioni ai giornalisti stranieri. Ai Weiwei su twitter teneva il conto aggiornato degli scomparsi. Dopo il terremoto in Sichuan del 2008 aveva contato i bimbi morti a causa di scuole mal costruite ed è stato sottoposto ad un pestaggio. I suoi amici temono che la nuova offensiva sia mirata a farlo espatriare. Così un’altra voce libera che ci informa delle nefandezze del regime sarebbe spenta.

Laogai Research Foundation

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.