76 persone condannate in Tibet per violenze a Lhasa

Pechino, Cina –  In Tibet 76 persone sono state condannate dalla magistratura per le violenze che si sono verificate a Lhasa il 14 marzo scorso. Lo riporta l´agenzia Nuova Cina. In precedenza, Pechino aveva annunciato che 1.157 persone erano state fermate e poi rilasciate. Le manifestazioni anticinesi si sono protratte fino alla fine di maggio e hanno portato, secondo gli esuli tibetani, alla morte di circa duecento persone, mentre gli arrestati sarebbero stati migliaia.

www.parlamento.toscana.it, 11 febbraio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.