Zhejiang: il praticante Lin Huiguo condannato a tre anni di prigione, sua moglie è sul punto di morte

L’Ufficio 610 e il dipartimento di polizia di Wenling nella provincia di Zhejiang arrestano e detengono di continuo i praticanti Falun Gong, saccheggiano le loro case e interferiscono con le normali vite dei praticanti e dei loro familiari. Tra il maggio e l’ottobre 2008, tredici praticanti sono stati arrestati. Due di loro sono stati mandati nei centri di lavaggio del cervello mentre gli altri sono stati mandati al centro di detenzione.

Da quando è cominciata la persecuzione, il 20 luglio 1999, al fine di far conoscere la verità al governo riguardo al Falun Gong, Lin Huiguo è andato a fare appello a Pechino più volte. Sperava che il governo avrebbe capito che il Falun Gong è buono. Tuttavia, è stato fatto prigioniero in un centro di lavaggio del cervello cinque volte; una volta nel 2000, due volte nel 2001, una volta nel 2003 e un’altra volta nel 2004; successivamente Lin Huiguo è stato detenuto per sette giorni nel novembre 2007.

Alla fine del maggio 2008, Lin Huiguo è stato arrestato mentre stava affiggendo le insegne che riportavano le scritte “Il Falun Gong è Buono, Verità-Benevolenza-Tolleranza sono Bene” sui pali dell’elettricità in un paese della città di Wenling. È stato arrestato al Centro di Detenzione di Wenling. Anche sua moglie è stata arrestata e portata al Centro di Detenzione di Wenling. Dopo essere stata torturata per circa un mese, ha riportato dei gravi danni, sia fisici che mentali.

Il 14 novembre 2008, il Tribunale di Wenling ha processato Lin Huiguo, ma la sessione è terminata velocemente. Alcuni giorni dopo è stato condannato segretamente a tre anni di prigione.

Dopo essere stata rilasciata dal centro di detenzione, la moglie di Lin Huiguo non riusciva neanche più a fare i lavori di casa e aveva difficoltà a mangiare e a dormire. Dopo aver saputo delle condizioni di suo marito, si è sentita mancare. I suoi familiari l’hanno portata all’Ospedale del Popolo di Wenling. Il dottore ha richiesto che venisse trasferita all’Ospedale di Hangzhou perché era sul punto di morte. È ancora ricoverata e ha dovuto pagare circa 10000 yuan per le cure mediche.

Attualmente, altre due praticanti, Guo Jiaoe e Shi Guiming, sono detenute nel Centro di Detenzione di Wenling.

by http://minghui.ca/mh/articles/2008/12/7/191235.html (chinese version)

Published on DossierTibet 29 December 2008

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.