Una scintilla può causare una rivoluzione. Osservazioni del bravo Piero Verni

Credo che qualcuno dovrebbe anche riflettere sul fatto che, mentre Sua Santità inviava quel bel messaggino di auguri ai cinesi, la TYC (sulla base di una piattaforma chiara di lotta contro i Giochi olimpici e per l’indipendenza del Tibet) mobilitava -tra India e Nepal- oltre quindicimila persone. Se consideriamo che l’intera comunità dei tibetani viventi in queste due nazioni non arriva alle centomila unità e le persone in “età da manifestazione” vale a dire tra i 15 e i 65 anni non, sono più di 70.000, la cifra di quindicimila manifestanti risulta enorme. Come se in Italia andassero in piazza dieci milioni di manifestanti. Senza parlare dei tibetani che hanno protestato fuori da India e Nepal. Al di là della venerazione spirituale che non si discute, non ci potrebbe essere prova più lampante di quanto sia profondo lo iato tra le posizioni politiche del Dalai Lama e una porzione significativa del suo popolo. Teniamo inoltre presente che anche buona parte di quelli che non aderiscono apertamente alle manifestazioni della TYC, presi in privato, ammettono di non credere affatto all’efficacia dei “colloqui” con Pechino e alla autonomia (vedi lo stesso Karma Chophel).  Oggi, ancora più di ieri, ritengo che lo sforzo di quanti hanno a cuore la causa del Tibet dovrebbe essere indirizzato a far conoscere all’estero l’esistenza e le piattaforme politiche di questo “altro Tibet” e inviare ad esso concrete e manifeste testimonianze di attiva solidarietà. Ritengo quindi urgente mettere all’ordine del giorno delle attività post-olimpiche, la convocazione di un incontro di tutti gli amici del Tibet (organizzazioni e singoli individui) che si sono riconosciuti in questa straordinaria stagione di lotta per confrontare le proprie posizioni e capire come continuare la mobilitazione. In particolare vorrei che si potesse preparare un tour europeo di esponenti di primo piano del “altro Tibet” a cominciare dal presidente della TYC. Piero Verni. Leggi l’articolo su Dossier Tibet

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.