Categoria: Tibet

Nepal-Cina-Tibet: Kardze, in risposta all’immolazione di Pema Gyaltsen centinaia di arresti fra i tibetani

A 58 anni dalla rivolta di Lhasa, continuano le proteste per la libertà del popolo tibetano e il ritorno del Dalai Lama. Il braccio di ferro fra India e Cina sul leader spirituale del buddismo tibetano. Ancora ignote le condizioni di Pema Gyaltsen, immolatosi nel fine settimana in segno di protesta.

Cina-Tibet. Prima immolazione tibetana del 2017: giovane 24enne si dà fuoco

La vittima, Pema Gyaltsen, era un agricoltore. La sua famiglia picchiata dalla polizia di Kardze. È la 147ma immolazione dal 2009. Ha gridato per il ritorno del Dalai Lama e per la libertà del Tibet.

Gli Usa rifiutano il visto alla Nazionale del Tibet. Petizione on line: “Qualcun altro ci vuole?”

Gli Stati Uniti hanno rifiutato il visto di ingresso alla Nazionale femminile del Tibet per partecipare alla Dalla s Cup, in Texas: “non ci sono ragioni per andare negli Stati Uniti”, avrebbe detto l’ambasciata americana di New Dehli, resposabile della concessione del visto, lo scorso 24 febbraio.

Larung Gar: ridotto il numero di abitazioni indicate per la distruzione

Le autorità cinesi hanno ridotto in un totale di 3.225 il numero di abitazioni monastiche dell’accademia Buddhista di Larung Gar indicate per la distruzione in risposta agli appelli da parte del comitato di gestione del complesso. La decisione, annunciata il 12 marzo, inverte il totale di 4.320 demolizioni previste e annunciate il 13 gennaio. “La distruzione di queste case sarà completata entro il 30 aprile senza scuse”.

Cina, nuove tensioni in Tibet: Dalai Lama, “si combatte anche con l’insensatezza dei funzionari cinesi”

A ridosso dell’anniversario della rivolta che nel 1959 portò all’esilio della più alta autorità buddista del paese, nella regione autonoma Pechino continua a mostrare i muscoli. Il Dalai Lama in un’intervista alla HBO si è scagliato contro i vertici cinesi che nel frattempo hanno inasprito la repressione nell’area.

Mistero sulla lettera dell’ambasciata cinese contro la visita del Dalai Lama a Messina…

MESSINA. …e alla fine l’ambasciata cinese si incazzò col Comune di Messina, reo di aver invitato il Dalai Lama in città, per una visita prevista a giugno. Sulla scrivania del presidente del consiglio comunale Emilia Barrile, è arrivata una lunga lettera, con l’intestazione “ambasciata della Repubblica Popolare Cinese nella Repubblica Italiana” in cui sostanzialmente si accusa il capo spirituale e politico del Tibet di non essere quello che sembra, e si invita il consiglio comunale a far scendere il sindaco Renato Accorinti a più miti consigli per non incrinare gli ottimi rapporti tra Cina e Italia. Ma a leggere bene, a guardare con attenzione, ci si accorge c’è qualcosa che non va.

Dalai Lama a Messina: la lettera di protesta dell’ambasciata cinese al Consiglio Comunale

“Speriamo – si legge – che il Consiglio Comunale, prendendo in considerazione delle tradizionali relazioni amichevoli fra i nostri due paesi e delle cooperazioni interregionali, possa suggerire al sindaco di annullare l’invito di visita al Dalai Lama”.