Tibet: processato senza assistenza legale

Oggi mi hanno riferito che il 9 Dicembre il tribunale di Aba ha condannato un tibetano ad otto anni di carcere per aver “divulgato segreti di stato”.
Con questo capo di imputazione il processo si è svolto a porte chiuse,i parenti non hanno potuto fare visita al detenuto e nessun avvocato ha potuto dargli assistenza legale.
Inoltre non si hanno più notizie di molti altri tibetani arrestati nei mesi scorsi nella stessa zona
I parenti temono che siano stati uccisi in carcere.
Anche di alcuni religiosi del monastero di Labrang non si conosce la sorte.

Mila
corrispondente di Dossier Tibet dai territori occupati, Fonte: DossierTibet 9 gennaio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.