Sequestrati 9 dormitori e 32 macchinari in tre ditte cinesi

Prato, i controlli della squadra interforze a Narnali, via Zarini e nel centro storico sono stati seguiti da una tv nazionale francese.

PRATO. Non solo le Iene e Striscia la notizia. Anche una tv francese si è interessata alle vicende di illegalità pratesi, in particolare il lavoro irregolare gestito dai cinesi. Così lunedì 4 mattina una troupe di France Television ha seguito tre controlli, con relativi sequestri, da parte della squadra interforze. Il primo servizio, intorno alle 9.30, è stato svolto in una stireria di Narnali, il secondo in una confezione di via Zarini e il terzo in una ditta di confezioni nel centro città.

Per quanto riguarda la stireria, le forze dell’ordine hanno trovato lo stabile in precarie condizioni igienico-sanitarie, con l’allestimento abusivo in legno e cartongesso di 9 anguste stanzette dormitorio. Il tutto è stato sequestrato insieme ai 19 macchinari professionali allestiti. In quel momento non c’erano lavoratori all’interno, ma è stata rintracciata la titolare cinese di 44 anni.

Nel terzo blitz, quello nella confezione che ha sede in pieno centro, sono stati sequestrati solo i macchinari, tredici in tutto ed è stata identificata la titolare di 52 anni. In questo caso si parla di difformità nella destinazione d’uso dei locali produttivi. Le eventuali denunce e sanzioni saranno decisi in un secondo momento da ciascun ente della squadra interforze secondo le specifiche competenze.

Il Tirreno ediz. Prato,05/04/2016

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.