Categoria: Sanità e traffico d’organi

Il traffico di organi cinese colpisce anche il Vietnam

 

 

Larry Ong , Epoch Times | 20/03/2017

.

Recentemente alcune rivelazioni su certe organizzazioni criminali cinesi che rapiscono persone innocenti per raccogliere i loro organi vitali, hanno sollevato nuove preoccupazioni sull’annosa tragedia dei trapianti di organi in Cina.

Cina: traffico di organi , il business continua

Wendy Rogers, Matthew Robertson , Epoch Times | 28/02/2017

Recentemente il governo cinese ha dichiarato di aver cessato il prelievo di organi dai detenuti condannati a pena capitale. Ma secondo le recenti rivelazioni di due importanti investigatori indipendenti, questa dichiarazione è falsa.

Italia: Il prelievo forzato di organi in Cina riceve critiche al summit sul traffico di organi

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 7 febbraio il senatore italiano Maurizio Romani, vicepresidente della Commissione Sanità, ha dichiarato: “In questo momento, in assenza di ispezioni libere ed indipendenti, non ci sono prove che la Cina abbia effettivamente messo fine alla pratica crudele ed illegale del prelievo forzato di organi, in particolare dai praticanti del Falun Gong, dai cristiani ed altri prigionieri di coscienza”.

Traffico illegale di organi…ancora “molto silenzio”.[video]

Il 7 e l’8 febbraio si è tenuto in Vaticano un summit sul traffico internazionale di organi, indetto dalla Pontificia Accademia delle Scienze. Monsignor Sorondo, cancelliere dell’Accademia, in apertura ha sottolineato che «il traffico di organi e il “turismo dei trapianti” sono un crimine contro l’umanità». Alla due giorni in Vaticano hanno partecipato rappresentanti di quasi tutti i Paesi del mondo, concordi sul fatto che intorno all’argomento ci sia ancora «molto silenzio». Troppo.

Traffico di organi: i medici contro la Cina

Vincenzo Cassano , Epoch Times | 6/02/2017

Il 7 e 8 febbraio, la Pontificia Accademia delle Scienze del Vaticano ospiterà un vertice internazionale sul tema del traffico illegale di organi umani, con lo scopo di creare una collaborazione fra le nazioni per combattere questo crimine, che normalmente colpisce le fasce povere e indifese della popolazione.

I magistrati cinesi ‘hanno paura’ di condannare i praticanti del Falun Gong

Larry Ong, Xie Dongyan , Epoch Times | 31/12/2016

Nel corso di un’udienza tenutasi di recente in un tribunale cinese, il pubblico ministero ha dichiarato indirettamente di non essere riuscito a trovare alcuna base giuridica a sostegno della proibizione del Falun Gong, sancendo quindi – seppur in maniera implicita – l’illegalità della persecuzione di questa disciplina spirituale.

Le autorità cinesi accusate di aver prelevato gli organi di Peng Ming, prigioniero cristiano morto in cella

La famiglia denuncia che senza il suo permesso sono stati prelevati cervello e cuore del defunto attivista pro-democrazia. I parenti all’estero accusano “l’alto muro del dispotismo” del governo cinese.