Categoria: Rivolte popolari

Quando la fede marxista fallisce persino in Cina

Il Partito Comunista Cinese è un’organizzazione atea, che esercita la propria orwelliana dittatura controllando i cittadini e imponendo loro quello in cui possono e non possono credere. Eppure, numerosi funzionari del Pcc ricorrono a pratiche occulte che in Occidente definiremmo superstizione: divinazione, predizione della sorte e pratiche superstiziose di vario genere.Il tutto nel tentativo di eludere il fato.

Rilasciati con ‘monito’ i leader di Occupy Central

La sentenza di oggi ribalta quella di agosto, ma anticipa pene più severe per i “futuri trasgressori”. Wong: non c’è niente da festeggiare, è una caso grave indorato.

CINA-VATICANO. I nuovi regolamenti religiosi di Pechino: prime vittime i giovani

Dal primo febbraio molte parrocchie in Shanxi e Mongolia interna hanno ricevuto l’ordine di non tenere campi per i giovani, in prossimità del Capodanno cinese. Proibito anche tenere raduni religiosi privati in scuole a università. Tentare di fermare la crescita religiosa fra i giovani.

Il più giovane prigioniero di coscienza della Cina si è riunito con il padre dissidente

L’attivista veterano dei diritti cinesi Zhang Lin è giunto venerdì negli Stati Uniti  per riunirsi alle sue due figlie, fuggite dalla Cina dopo essere state escluse dalla scuola dalla polizia di sicurezza dello stato.

Cina: ginecologa perde il lavoro causa commenti “anti-governativi”

Un medico e attivista per i diritti della provincia cinese meridionale del Guangdong ha perso il lavoro perché ha fatto commenti “antigovernativi” online in un momento in cui stava cercando risposte sulla morte di suo fratello preso in custodia dalla polizia.

HONG KONG-CINA: migliaia protestano per ‘proteggere Hong Kong’ dalle interferenze di Pechino

Al centro delle critiche la decisione della Cina di gestire il controllo dei viaggiatori alla stazione ad alta velocità di West Kowloon. La fine del principio “una nazione, due sistemi”.

«Il Pcc vuole cancellare la religione dalla faccia della Terra»

He Lizhi è un ex prigioniero di coscienza del regime cinese, e attualmente vive una vita tranquilla in Canada. Ma la sua storia inizia nel marzo 2000, quando è stato arrestato per il suo credo spirituale: durante gli arresti domiciliari, gli emissari del Partito Comunista Cinese gli fanno vedere un video ‘a uso interno’ del partito con lo scopo di rieducarlo.