Categoria: Rivolte popolari

Quattro monaci tibetani sono stati arrestati per protesta contro un piano di costruzione.

Le autorità nella provincia occidentale del Sichuan hanno arrestato quattro monaci tibetani per aver protestato pubblicamente contro un piano di costruzione abitativo vicino al loro monastero.

“Lavaggio del cervello” del Partito Comunista nei libri di testo di Hong Kong [video]

Il partito pro-democrazia Demosisto ha riferito che un certo numero di libri di testo e materiale didattico pubblicati da Educational Publishing, che è interamente controllato dall’ufficio centrale di Pechino, contengono informazioni distorte e parziali del movimento Occupy Central del 2014. La discussione comprendeva cinque personaggi, quattro dei quali si opponevano alla disobbedienza civile. I testi sono “prevenuti” e mirati ad un “lavaggio del cervello”.

CINA: raid della polizia contro 50 studenti e operai attivisti. Lo spettro di Tiananmen

Gli studenti provengono dalle migliori università cinesi: Beida, Renmin, Nanchino. E’ la prima volta dopo 30 anni che si crea un’alleanza fra studenti e operai per la formazione di un sindacato libero. Il sindacato ufficiale, legato al Partito, è schierato con la Jasic Technology, che cerca di soffocare la protesta con arresti e pestaggi.

Cina, la denuncia di Ai Weiwei l’attivista cinese: “Demolito il mio studio a Pechino dalle autorità “[video]

“Hanno iniziato a demolire il mio studio ‘Zuo you’ a Pechino senza che prima ne venissi informato”. La denuncia, sui social media, è dell’artista e attivista cinese Ai Weiwei, da sempre molto critico nei confronti del governo. Video e  foto postate da lui stesso su Instagram mostrano squadre di operai che distruggono il suo luogo di lavoro.

Cina: dissidente 84enne arrestato durante una diretta.[video]

Sun Wenguang, un professore di fisica in pensione, è sempre stato una voce critica nei confronti del Partito comunista. Nessuno sa che fine abbia fatto dopo l’arresto.

Processo per Xu Lin: ha cantato per Liu Xiaobo

È accusato di “attentato contro l’ordine pubblico”. Al processo, iniziato ieri, è stato vietato l’accesso alla moglie e ai suoi amici. Sospetti che egli sia stato torturato in carcere per costringerlo a “confessare”.

Uomo d’affari imprigionato per violazione della privacy dopo aver aiutato a esporre le attività illecite dei giudici cinesi

I giudici sono stati ripresi a giocare d’azzardo e a passare le vacanze con amanti: azioni proibite per i membri del Partito, nella campagna anti-corruzione. L’imprenditore che li ha denunciati è stato però condannato a quattro anni di prigione e a una multa di 30mila yuan per “aver ottenuto in modo illegale informazioni personali di cittadini”.