Categoria: Rivolte popolari

CINA-Qinghai, la polizia cinese reprime con la violenza manifestazione tibetani: “Basta scavi”

La autorità stroncano le proteste della popolazione locale che manifesta contro l’estrazione mineraria a Yulshul. “Ci dicono che costruiscono una strada. Ma si tratta di una miniera”. I locali sono preoccupati perché le attività estrattive inquinano e devastano il paesaggio. I manifestanti denunciano anche il giro di corruzione legato a queste opere.

Medici preoccupati per Liu Xia: ‘Smetta le cure prescritte in Cina’

Lo racconta l’amico e dissidente Liao Yiwu. È probabile che non sarà presente alla cerimonia in memoria del marito, il Nobel per la Pace Liu Xiaobo, prevista per domani. Il percorso di guarigione potrebbe essere molto lungo.

La Cina libera Liu Xia, la vedova del Nobel Liu Xiaobo [video]

Dopo otto anni passati tra arresti domiciliari e sorveglianza delle autorità la donna ha lasciato Pechino per arrivare a Berlino. La svolta dopo le richieste del governo tedesco.

Scomparsa la ragazza che ha imbrattato l’immagine di Xi Jinping [video]

C’è preoccupazione tra gli attivisti cinesi per le sorti di una ragazza sparita da ieri. La donna ha imbrattato con della vernice un’immagine del presidente Xi Jinping. Il suo account Twitter è stato bloccato e non si hanno più notizie di lei.

Il Vietnam si ribella a Pechino

Ragioni economiche e politiche dietro l’esplosione di manifestazioni anti-cinesi in tutto il paese…..

Hong Kong in marcia per la democrazia: Troppe ingerenze di Pechino

Si è tenuta ieri la tradizionale marcia pro-democrazia a Hong Kong, giunta alla 21esima edizione. Tanti i timori tra i manifestanti che vedono sempre più incombente la minaccia cinese. Critiche al capo dell’esecutivo Carrie Lam, eletta un anno fa, e accusata di essere “solo una portavoce di Pechino”

CINA-Jiangsu, proteste dei veterani militari represse brutalmente dalla polizia: diversi feriti e arresti

Migliaia di reduci erano radunati nella città di Zhenjiang. Il governo locale ha inviato centinaia di agenti per disperdere la folla. Da anni i reduci di guerra lamentano sussidi promessi e mai versati e chiedono un miglior sistema pensionistico e di previdenza sociale.