Risposta a Mario Giordano di Maria Vincenza Pincelli

A seguito della lettera  a “il Giornale” di Gian Maria Villa Multedo, dove il direttore Giordano esprimeva che bisogna avere coscienza dei propri limiti e che “con la Cina non ce la possiamo fare”, una nostra socia ha scritto alla redazione del quotidiano come segue :

Gentile Direttore,

sono una socia fondatrice della LAO GAI Research Foundation Italia onlus. Sono anch’io una lettrice de Il Giornale fin dal primo numero e, proprio per questo, mi permetto di esprimere il mio sincero dissenso su una questione.

La Sua risposta all’appassionato lettore, che chiedeva il Suo aiuto per sostenere una campagna informativa sulla violazione dei diritti umani tuttora esercitata in Cina, mi sembra rinunciataria. Spesso la pressione dell’opinione pubblica mondiale è servita a salvare la vita di dissidenti e oppositori dei vari regimi totalitari.


Potremmo almeno incitare a non acquistare prodotti cinesi, frutto del lavoro forzato dei prigionieri nei laogai, come gli addobbi natalizi e i giocattoli.


Con i più distinti saluti

                                                                       Maria Vincenza Pincelli

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.