Tenzin Tsundue lascia la prigione di Mandi

Dharamsala, 11 agosto. L’attivista, poeta e scrittore indipendente Tenzin Tsundue è stato “svincolato” oggi dalla prigione di Mandi, dopo aver speso nove giorni in cella per il suo tentativo di oltrepassare il confine del Tibet per protestare contro il regime cinese. Tsundue passerà ora sotto la custodia della polizia di Kangra. Vai all’articolo di Phayul

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.