Quattro tibetani arrestati per protesta nella festa di benvenuto alle Olimpiadi

Quattro giovani tibetani sono stati arrestati da agenti cinesi dell’ufficio di pubblica sicurezza (PSB) nella contea di Nangchen, nel nord est della provincia di Qinghai, per aver protestato nel corso del Festival estivo di benvenuto alle Olimpiadi promosso dal Governo cinese, dopo aver appreso alcune informazioni dal Centro Tibetano per i diritti umani e la democrazia (TCHRD) di alcune violenze effettuate dalle autorità cinesi.

Vai all’articolo di Dossier Tibet

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.