Profumi pericolosi e irregolari messi in vendita: negozio cinese nei guai

Finisce nei guai uno negozio di articoli per la casa e abbigliamento gestito da cinesi Bagnaria Arsa. A seguito di un controllo eseguito ieri, martedì 2 agosto, sulla merce in vendita, infatti, sono state rinvenute sugli scaffali circa 250 boccette di profumo per ambiente che sono risultate “non regolari”.

Sui vasetti, infatti, l’etichetta non è conforme alle norme di legge. I preparati, che potrebbero risultare pericolosi, sono stati posti sotto sequestro amministrativo; il loro valore si aggira sul migliaio di euro.

Il Gazzettino di Udine, 03/08/2016

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.