Posate al cromo provenienti dalla Cina sequestrate dalle Dogane

La merce (600 kit di forchette e cucchiaini) è stata bloccata perché conteneva quantità troppo alte di metalli pesanti. Era destinata a un’azienda toscana.

PRATO. Nelle posate importate dalla Cina c’era una quantità di metalli pesanti superiore a quella consentita dalla legge. Per questo l’Ufficio delle Dogane di Prato e Pistoia ha sequestrato 600 kit di posate (forchette e cucchiaini) provenienti dalla Cina e destinate a un’azienda toscana.

“Le merci, esaminate da un Istituto specializzato di Prato – spiega una nota delle Dogane – sono risultate non conformi per contenuto di nichel, manganese e cromo superiore al limite di cessione consentito pari a 0,1ppm (ossia 0,1mg/l), in violazione dell’articolo 37 del Decreto Ministeriale del 21.03.1973 che regola la disciplina igienica degli imballaggi, recipienti, utensili, destinati a venire in contatto con le sostanze alimentari o con sostanze d’uso personale”.

Il Tirreno,ediz. Prato,18/11/2015

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.