Il presidente del Parlamento europeo afferma che non ci sono stati progressi nel dialogo fra Cina e Tibet

Il presidente dell’Europarlamento, Hans Gert Poettering, ha deciso di non partecipare alla cerimonia di inizio delle Olimpiadi di Pechino 2008 a causa dei mancati progressi nel dialogo tra la Cina e il Dalai Lama. Lo riferisce un comunicato, diffuso da Strasburgo nel giorno in cui il presidente di turno dell’Ue, il capo di Stato francese Nicolas Sarkozy, ha confermato la sua presenza. “Dato che questi colloqui non hanno portato ad alcun risultato, ho deciso di non partecipare alla cerimonia di apertura dei Giochi olimpici”, afferma Poettering riferendosi all’esito negativo dell’incontro a Pechino tra le autorità cinesi e gli inviati del Dalai Lama, Lodi Gyari e Kelsang Gyaltsen. Alla cerimonia di inizio delle Olimpiadi ci sarà anche il presidente degli Usa, George W. Bush. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, “pensa” di andare, ma deve ancora verificare l’agenda.

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.