Categoria: Persecuzione religiosa

Cina: «I comunisti cinesi hanno paura di Nostra Signora di Fatima»- Cardinale Joseph Zen Ze-Kiung

In un colloquio con Aiuto alla Chiesa che Soffre, che tanto si spende per le persecuzioni dei cristiani nel mondo, il cardinale Joseph Zen Ze-Kiung, vescovo emerito di Hong Kong, fotografa la situazione in Cina, per niente favorevole al Cristianesimo. Poi un retroscena: i comunisti hanno “proibito di introdurre immagini di Nostra Signora di Fatima nel paese, al contrario di altre immagini della Madonna”.

Imprenditrice canadese incarcerata a Pechino, pratica il Falun Gong

Larry Ong, Epoch Times | 15/05/2017
Una imprenditrice sino-canadese che pratica il Falun Gong è stata arrestata ed incarcerata a febbraio dalle forze di sicurezza di Pechino. Sun Qian ha 51 anni ed è vicepresidente della Beijing Leadman Biochemistry, una società fondata con il marito Shen Guangqian nel 1997.
Il 19 febbraio Sun si trovava presso la sua abitazione, nel quartiere di Chaoyang di Pechino, quando una squadra di oltre venti poliziotti ha fatto improvvisamente irruzione. Gli agenti hanno trascorso otto ore a saccheggiare la casa di Sun, confiscando il suo computer, il cellulare e i libri del Falun Gong. In seguito, Sun e la sua governante sono state ammanettate e portate via.

Gao Zhisheng e la coscienza della Cina

Storia dell’avvocato «eroe del partito comunista» che decise di difendere la libertà religiosa e divenne prigioniero politico. Dodici anni di arresti, torture e privazioni pur di rimanere «un essere umano».

CINA-Changsha: una chiesa più alta della statua di Mao scatena la protesta dei cinesi

E’ una partita che si gioca sull’altezza quella tra la statua di Mao Zedong e la chiesa protestante di Xingsha nella città cinese di Changsha. A quanto pare la chiesa, che è stata costruita in un parco a pochi chilometri di distanza dal Grande Timoniere, è più alta e ciò ha scatenato la protesta dei nostalgici cinesi.

Anhui: Uomo condannato per la sua fede muore dieci mesi dopo il suo ingresso in carcere

Un residente della città di Bozhou ha trascorso le ultime due settimane di vita nel reparto di terapia intensiva di un ospedale, con le catene ai piedi e poliziotti che lo controllavano a vista. Ai familiari è stato permesso solamente di dargli un’occhiata veloce dall’esterno dalla vetrata. Dopo aver esalato l’ultimo respiro le autorità si sono affrettate a cremare il corpo senza il consenso della famiglia.

Tre anni di carcere per Li Heping, avvocato cristiano per i diritti umani

Il processo condotto a porte chiuse. È uno degli avvocati e attivisti per i diritti arrestati nel luglio 2015. Durante la prigionia Li ha subito torture. In assenza di reati durante la sospensiva non dovrà scontare la  pena.

I cristiani, il Tibet, gli attivisti. Così sale l’oppressione cinese

Pechino da un lato apre a un rapporto più maturo con la comunità internazionale, dall’altro sta aggiornando le sue politiche repressive in vista del congresso del Partito comunista che si terrà a ottobre, e che confermerà nel ruolo di leader indiscusso il segretario del partito e presidente della repubblica Xi Jinping.