Categoria: Persecuzione religiosa

Sacerdote cinese: A proposito del clima infuocato sui dialoghi fra Cina e Vaticano

Alcuni media favorevoli all’accordo parlano in modo “disgustoso”. Chi è contrario, non è contro un accordo o contro le relazioni diplomatiche, ma nel voler raggiungere questi risultati ad ogni costo, senza una linea di fondo.  “In quale luogo in Cina la Chiesa gode di reali diritti?”. L’autore è un sacerdote della Chiesa non ufficiale della Cina dell’est.

Cari nostri vescovi cinesi, dov’è la misura del vostro cuore?

Un giovane cattolico della comunità ufficiale, apprezza la lucidità e il realismo di mons. Guo Xijin (vescovo sotterraneo), e dubita dello stile di altri vescovi sotterranei o ufficiali, come mons. Han Zhihai e Wei Jingyi. Una meditazione ad alta voce su gioie e dolori dei fedeli cinesi davanti al cosiddetto “imminente” accordo fra Cina e Vaticano.

Cattolico sotterraneo: Noi, esclusi dai dialoghi fra Cina e Santa Sede

Cattolici della Chiesa non ufficiale lamentano che l’accordo “imminente” fra Roma e Pechino sulle nomine dei vescovi dimentica tutte le persecuzioni che le comunità cristiane stanno subendo. Una critica anche a mons. Giuseppe Wei Jingyi, che – secondo l’autore – è “clandestino” solo per modo di dire. I vescovi pentiti mostrano “pentimento” solo in privato, ma in pubblico continuano la politica del governo.

La Chiesa ‘non si interessa alla politica e ai diritti umani’… Sbagliato!

Nel tentativo di piacere alla Cina, diversi commentatori si azzardano a nascondere o manipolare l’insegnamento della Chiesa. La missione della Chiesa è legata al sostegno per i diritti umani e all’impegno nella società. Gesù non ha mai sfidato l’impero romano, ma ha creato una rivoluzione. Mons. Romero difendendo i poveri e la Chiesa, ha dovuto affrontare la giunta militare. Un commento del prof. John Mok Cit Wai.

CINA-VATICANO Card. Zen: Non sono ancora riuscito a capire per che cosa dialogano con la Cina

La riconciliazione fra comunità ufficiale e sotterranea è difficile, ma possibile. Lo Stato cinese lavora per costruire una Chiesa nazionale e scismatica. L’adorazione della Ostpolitik da parte del Vaticano rischia di aiutare Pechino a “schiavizzare la Chiesa”. La manipolazione delle parole di Benedetto XVI e l’obbedienza a papa Francesco.

Cina, ordine del regime: chiese chiuse ai bambini

Nuova, folle imposizione da parte del regime comunista cinese ai cattolici: dallo scorso primo febbraio il varo dei nuovi regolamenti garantisce in molte regioni del Paese l’apertura solo alle chiese, ai luoghi di culto e ad altre strutture ecclesiali, disposte ad esporre un cartello in cui si vieti l’ingresso ai bambini. Chi si rifiuta, chiude.

Cina-Vaticano. Cattolici di Hong Kong ai vescovi del mondo: fermate il possibile accordo fra Cina e Santa Sede

Accademici, avvocati, attivisti per i diritti umani chiedono che la Santa Sede esiga più garanzie di libertà nelle nomine dei vescovi e per la libertà religiosa nel Paese. Scetticismo verso la Cina di Xi Jinping. “Affrettarsi per un risultato immediato, facendo un passo falso, può portare a un fallimento totale”.