Categoria: Uighuri

La Cina pensa a una nuova “muraglia di ferro”

Il presidente cinese Xi Jinping ha evocato venerdì la costruzione di una “grande muraglia di ferro” per “proteggere” la regione a maggioranza uigura dello Xinjiang.

Cina, arrestati 80 cristiani perché «pregavano in casa»

Aumenta la repressione nella regione dello Xinjiang, minacciata anche dall’Isis. Chen Xiangyan, arrestata e poi rilasciata: «Stavamo solo studiando la Bibbia».

CINA: terra bruciata,la nuova politica di Pechino contro gli Uiguri

Stretta sulle libertà potenziando polizia e spionaggio. Chen vuole ridurre le moschee e rafforzare il controllo sui giovani. Sviluppo economico per risolvere il conflitto fra etnie. Potenziamento dell’agricoltura e del settore tessile. Le autorità intensificano gli sforzi per contrastare il terrorismo, ma gli attacchi continuano senza sosta. Per gentile concessione della Jamestown Foundation (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).

Cina-Xinjiang : gli Uiguri sono chiamati a confessare gli “errori” politici in riunioni di massa

Nel ricordo della Rivoluzione Culturale Cinese, l’etnia uigura dello Xinjiang è stata chiamata a partecipare a dei meeting per confessare certi crimini con la minaccia di essere puniti nel caso in cui altri malfatti non rivelati venissero successivamente scoperti.

Cina, attacco con coltelli tra la folla: otto morti nello Xinjiang

Otto persone sono morte nel corso di un attacco all’arma bianca in mezzo alla folla nella regione occidentale della Cina di Xinjiang, dove vive la minoranza musulmana uigura. Tra i morti anche i tre assalitori che sono stati uccisi dalla polizia.

Cina: sospetti terroristi uccisi in Xinjiang

Tre uomini sospettati di terrorismo sono state uccisi nella regione occidentale dello Xinjiang dopo aver cercato di resistere all’arresto delle forze di sicurezza. Su di loro pendeva l’accusa di aver partecipato ad un attacco nella località di Pishan, nella prefettura di Hotan, nel 2014. Nessun altro dettaglio è stato diffuso dalle autorità cinesi.

Xinjiang, attacco contro palazzo del PCC

La regione nord occidentale cinese del Xinjiang torna a far notizia: secondo funzionari locali il giorno 28 dicembre quattro persone sono state uccise dalla polizia cinese a seguito di  un «attacco» ad un edificio del partito comunista cinese.