Categoria: Persecuzioni

REPORTAGE: Tra i bambini perduti del Nepal venduti come schiavi e spose

Hira Thapa, 11 anni, costa 900 dollari sul mercato di Qatar e Arabia Saudita. Kamal, 8 anni, vale 7000 rupie indiane, 108 dollari, a New Delhi. Sabriti, 13 anni, vale meno di mezzo dollaro al giorno, 14 ore al giorno, nella fabbrica di mattoni del distretto di Bagmati, nella valle di Kathmandu. Sua sorella, 10 anni, è stata venduta per 67 dollari a un dentista di Lucknow, Uttar Pradesh.

CINA: demolito un centro di studi tibetano

Pechino: le autorità cinesi hanno sfrattato e raso al suolo le case di coloro che risiedevano nel più grande centro di studi di buddismo tibetano in Sichuan, regione sudoccidentale cinese, dopo un’operazione durata mesi che aveva attirato proteste dai tibetani in esilio.

Cina: raccolta su larga scala del DNA dei cittadini mussulmani, ‘il sistema orwelliano si sposta a livello genetico’

Martedì Human Rights Watch ha dato l’allarme: la Cina sta raccogliendo campioni di DNA da cittadini non indagati, e ha gettato le basi per un’enorme operazione di raccolta dati in Xinjiang.

Campi di prigionia in Corea del Nord: rivelazioni shock da parte di una ex guardia

Secondo il rapporto delle Nazioni Unite, nei campi di lavoro in Corea del Nord sono state rinchiuse tra le 600mila e i 2 milioni e mezzo di persone, in cinquant’anni. In 400mila sarebbero morte per le torture, la malnutrizione e le esecuzioni sommarie.

Cina critica fortemente la visita di parlamentari statunitensi al Dalai Lama

Mercoledì la Cina ha espresso forti rimostranze al governo degli Stati Uniti, dopo che una delegazione di parlamentari statunitensi ha incontrato il Dalai Lama a Dharamsala, sede del governo tibetano in esilio in India.

Studenti uiguri all’estero obbligati a rimpatriare per minacce alle famiglie.

Secondo fonti in Xinjiang e in Egitto, le autorità cinesi hanno intimato agli studenti uiguri iscritti presso scuole estere di rientrare in patria entro il 20 maggio, sotto la pressione di minacce alle famiglie e, in alcuni casi, di membri delle stesse presi in ostaggio.

Attivista uiguro per i diritti umani espulso dall’UNPFII

Il 26 aprile 2017, l’attivista uiguro per i diritti umani e membro dell’Organizzazione delle Nazioni Unite e delle Nazioni Unite (UNPO), Dolkun Isa, che partecipava al Forum Permanente delle Nazioni Unite sui temi indigeni (UNPFII), è stato costretto a lasciare i locali delle Nazioni Unite. Una coalizione di organizzazioni tra cui Human Rights Watch, il gruppo per i diritti minoritari, l’UNPO e il Partito radicale nonviolento si sono uniti per pubblicare un comunicato stampa che chiede un pieno esame delle cause di questo incidente e del diritto delle popolazioni indigene di esprimersi rispettata.