Pechino, la libertà religiosa secondo le Olimpiadi

Agli stranieri si garantisce cerimonie, incontri e perfino messe nella propria lingua; per i cattolici cinesi della Chiesa ufficiale vi sono ordini per non far raduni troppo numerosi e che durino a lungo. Vescovi e sacerdoti della Chiesa sotterranea subiscono gli arresti domiciliari. Mons. Giulio Jia Zhiguo controllato 24 ore su 24 dalla polizia. Le belle immagini del China Daily. Leggi l’articolo su AsiaNews

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.