Oltre duecentomila i neonati ammalati in Cina per latte contaminato alla melamina

Sono 296 mila i neonati cinesi che si sono ammalati per aver bevuto il latte in polvere contaminato con la melamina. I dati sono stati diffusi dal ministero della Sanita’ di Pechino.

La stima e’ leggermente superiore a quelle fatte in precedenza dalle autorita’ cinesi. Lo scandalo del latte in polvere adulterato e’ esploso nel settembre in seguito alla denuncia di un’impresa neozelandese partner della Sanlu, una delle maggiori produttrici di prodotti caseari della Cina. Almeno sei neonati sono morti a causa della contraffazione.

Le compagnie produttrici di latte cinesi hanno chiesto scusa ai consumatori tramite sms per lo scandalo della contaminazione alla melamina.

Solo quanlche tempo fa con un messaggio firmato da 22 societa’ compresa la Sanlu avevano chiesto scusa ai consumatori: ”Esprimiamo profondo dolore, ci scusiamo sinceramente e chiediamo di essere perdonati per il danna inflitto ai bambini e alla societa’ per colpa del latte in polevere contaminato”, si leggeva nel messaggio , compresa la Sanlu, il cui ex capo e’ stato rinviato a giudizio. Le compagnie sono state obbligate dal governo a versare 160 milioni di dollari alle famiglie delle vittime del latte alla melamina, cha ha causato 6 morti e circa 300 mila intossicati ricoverati in ospedale.

RaiNews 24, 12 Gennaio 2009

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.