Categoria: Olimpiadi

Telefonata tra Trump e Taiwan, Rohrabacher: non siamo più dei «polletti»

Dana Rohrabacher. (Lisa Fan/Epoch Times)

Larry Ong, Epoch Times | 8/12/2016
La telefonata tra Donald Trump e il presidente di Taiwan è un forte messaggio per la Cina. Lo sostiene il deputato Dana Rohrabacher, uno dei candidati al posto di segretario di Stato (ministro degli Esteri) della nuova amministrazione Usa.
Il 3 dicembre, Trump ha affermato di aver risposto ad una telefonata del presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, il quale gli ha «fatto le congratulazioni» per la sua elezione. Questa telefonata, durata una decina di minuti, rende Trump il primo presidente statunitense ad aver avuto un colloquio ufficiale con un leader di Taiwan, da quando gli Stati Uniti hanno interrotto i rapporti diplomatici con l’isola, nel 1979, riconoscendo invece la Repubblica Popolare Cinese. L’isola di Taiwan si considera indipendente dalla Cina, mentre la Cina ritiene l’isola parte del proprio territorio.

Risultati di ricerca Rio 2016.Gli improbabili vent’anni delle ginnaste cinesi. [Video shock allenamenti]

Basta guardare una finale femminile di ginnastica artistica per notare i corpi troppo acerbi delle ginnaste cinesi. Il problema dei trucchi sull’età è già sorto in passato. Davvero possiamo credere che sia risolto? Chi tutela queste ragazze?

La Cina vuole fare del Tibet il regno degli sport invernali

Aggiudicatosi con Pechino l’edizione delle Olimpiadi invernali del 2022, il paese asiatico ha in mente di trasformare il Tibet in un immensa pista da sci.

CINA. Le Olimpiadi indesiderate

Joshua Philipp, Epoch Times | 14/08/2015
Il futuro delle Olimpiadi è qui. I Paesi democratici sono diffidenti dall’ospitarle a causa dell’onere finanziario che grava sui contribuenti, mentre gli Stati autoritari ci si avventano considerando l’opportunità di aumentare la loro immagine all’estero e la loro legittimità a casa.

Uno sguardo al passato: quattro promesse infrante alle Olimpiadi di Pechino 2008

Irene Luo, Epoch Times | 9/08/2015
Nel 2001 il regime cinese, candidatosi a ospitare i Giochi Olimpici del 2008, faceva (inutili) promesse di migliorare la situazione dei diritti umani e fermare gli abusi ambientali. La Cina ospiterà le Olimpiadi invernali nel 2022 e c’è il rischio che il Partito Comunista Cinese si ripeta.

Giochi olimpici invernali in Cina, la decisione (discussa) del Cio

Così il Comitato Olimpico Internazionale ha sciolto ogni riserva sulla location della futura competizione, preferendo la capitale cinese alla kazaka Almaty, dopo che anche il parlamento norvegese aveva votato contro la copertura finanziaria del progetto, determinando il ritiro della candidatura di Oslo dalla gara di assegnazione.

CINA – TIBET – CIO: i giochi invernali a Pechino “un onore che la Cina non merita”

Attivisti e Ong per i diritti umani in Cina e in Tibet protestano contro la decisione del Comitato olimpico internazionale: “Il governo cinese meriterebbe uno schiaffo in faccia, ma oramai è chiaro che alla comunità interessano soltanto l’economia e il commercio”. Fra i manifestanti anche un ex carcerato, arrestato per le proteste durante i Giochi del 2008: “Spero che non capiti ad altri quello che è capitato a me”.