Nobel Pace: moglie teme deportazione

La moglie di Liu Xiaobo, il dissidente detenuto che ha ricevuto il premio Nobel per la pace 2010, teme di essere deportata. Lo ha detto lo stessa donna, Liu Xia, in un messaggio diffuso via Twitter. La possibilità che la donna venga allontanata da Pechino è stata sollevata anche da uno dei suoi avvocati, Shang Baojun, secondo l’ avvocato il governo norvegese dovrebbe convocare l’ambasciatore cinese ad Oslo per chiedergli di liberare la coppia.

Fonte: The Istant blog, 16 ottobre 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.