Merkel in Cina: patto di ferro sull’economia

L’economia prima di tutto. Il cancelliere tedesco Angela Merkel ricevuto in pompa magna a Pechino dal premier cinese Wen Jiabao per ribadire la crucialità dei rapporti commerciali fra i due paesi.Un patto di ferro in contratti per milioni di euro, che ha coinvolto colossi tedeschi del calibro di Commerzbank e Basf. Fra i più consistenti, gli accordi per la coproduzione di camion e turbine a gas con Daimler e Siemens.

Messo in ombra dalle celebrazioni, l’invito della Merkel a Pechino ad aprirsi alla competizione a con le imprese straniere.

Appello a cui Wen Jiabao ha replicato dichiarando la disponibilità, quantomeno teorica, a combattere il protezionismo commerciale, e ribadendo la centralità dei mercati europei nelle strategie cinesi.

Leader incontrastata è in quest’ambito proprio alla Germania: tra i 27 il principale partner economico della Cina, e l’unico a cui Pechino sostiene di non aver ridotto gli ordini per le importazioni nel 2009.

Tra gli accordi chiave siglati, anche uno per l’apertura di un nuovo stabilimento Volkswagen e uno per l’implementazione delle energie rinnovabili.

Fonte: Euronews, 17 luglio 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.