Media cinesi: Tibet è paradiso in terra, altro che inferno

Pechino, Cina – Il Tibet e’ un paradiso terrestre per i suoi abitanti, altro che un ”inferno in terra” come affermato ieri dal Dalai Lama. E’ quanto sostengono i media statali cinesi, gettando discredito sul leader spirituale dei tibetani.

”Questo ‘inferno in terra’ e’ in realta’ un ‘paradiso in terra’ per i tibetani comuni”, scrive l’agenzia stampa ufficiale Xinhua in uno dei suoi commenti.

I media cinesi sottolineano che Pechino manterra’ la sua linea dura contro il Dalai Lama che si e’ attirata numerose critiche dalla comunita’ internazionale nel corso degli anni, definendo il suo discorso ”inarticolato” e ”lontanissimo dalla verita”’.

”Dal loro esilio, il Dalai Lama e i suoi seguaci non hanno mai smesso di adoperarsi per separare il Tibet dalla Cina e restaurare il loro dominio teocratico nonostante le sue affermazioni in senso contrario”, aggiunge l’agenzia.

La Cina accusa il Dalai Lama di volere l’indipendenza, cosa che lui smentisce, assicurando di volere solo un’autonomia limitata per i tibetani e la fine della ”repressione” di Pechino.

Secondo Xinhua, ”come un bambino che cerca di attirare l’attenzione delle altre persone piangendo, il vecchio monaco marginalizzato ha avanzato una serie di accuse false, retoricamente incendiarie e demagogiche, ma indifendibili alla realta’ dei fatti”.

Asca, 11 marzo 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.