L’Osservatorio internazionale dei Diritti Umani condanna le repressioni in Cina

L’Osservatorio per la Protezione e la Difesa dei Diritti Umani ha pubblicato il suo rapporto annuale riferito al 2007. L’Osservatorio, progetto nato dalla volontà dell’Organizzazione mondiale contro le Torture (OMCT) con base a Ginevra; e la Federazione Internazionale dei Diritti Umani (FIDH) con base a Parigi, pubblica annualmente il resoconto circa i Paesi che attuano con maggior rigore le regole per il rispetto dei diritti umani. Nel suo ultimo rapporto, l’Osservatorio menziona i recenti fatti accaduti in Cina l’intensificazione degli sforzi da parte delle autorità cinesi per reprimere le voci dissidenti che si erano sollevate soprattutto in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino 2008. Queste misure repressive hanno portato all’arresto di chi partecipava alle proteste in relazione ai Giochi Olimpici.

Vai al Rapporto del 2007 dell’Osservatorio per la difesa del Diritti Umani

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.