Categoria: Libertà di stampa e di espressione

Scomparso da giorni l’avvocato cristiano Jiang Tianyong. Si teme un sequestro da parte delle autorità

È scomparso dal 21 novembre. Si occupava dei familiari degli avvocati per i diritti umani detenuti. In passato è già stato in prigione e ha subito torture. Lo scorso giugno aveva confidato di temere l’arresto. Il silenzio del Ministero della pubblica sicurezza.

Facebook pronto a censurarsi per entrare nel mercato cinese

Il social network crea un programma che blocca contenuti di attualità in precise aree del mondo. Zuckerberg: «Meglio avviare una conversazione anche se non è completa».

La dura vita dei candidati indipendenti in Cina [video BBC]

La costituzione cinese permette candidati indipendenti per l’esecuzione in elezioni locali, ma si tratta di un esercizio futile per coloro che hanno il coraggio di ottenere il loro nome sulla scheda elettorale.

Conferenza mondiale su Internet in Cina: le aziende collaboreranno alla repressione?

Si sta svolgendo in questi giorni, nella città cinese di Wuzhen, la III Conferenza mondiale su Internet.

Per il terzo anno consecutivo, ed è davvero un paradosso, si parla di Internet in un summit mondiale proprio in uno dei paesi in cui l’accesso alla rete è più sorvegliato e limitato.

Cina: Pechino censura le ironie sul leader nord coreano Kim Jong-un

Dopo mesi di colloqui, ad ottobre le autorità di Pechino hanno cominciato a stringere la maglia di internet, oscurando ogni risultato che ironizza sul leader.

Hong Kong, un tribunale licenzia i due deputati indipendentisti

Non giurarono fedeltà a Pechino: Yau Wai-ching e Baggio ‘Sixtus’ Leung allontanati ufficialmente dall’incarico.

Tolleranza zero. I democratici Yau Wai-ching e Baggio “Sixtus” Leung sono stati allontanati dal loro incarico come deputati del parlamento locale di Hong Kong. Lo riporta il Guardian. I due indipendentisti durante la cerimonia di insediamento non hanno giurato fedeltà alla Repubblica popolare cinese.

Cina, l’Università vieta ogni dimostrazione d’affetto

Socializzare, prestarsi libri e materiale di studio, condividere penne e pc. L’universitàè anche questo. Ma da oggi in poi, Qingdao Binhai, un’accademia situata nella provincia cinese di Shandong ha approvato un regolamento molto rigido che vieta qualunque forma di espressione di affetto tra persone. A partire dai baci, rigorosamente “fuori legge”.