Categoria: Libertà di stampa e di espressione

Liu Xiaobo, una lettera della moglie all’estero; un murale nascosto dalla polizia a Shenzhe

Nella lettera-poema, Liu Xia, moglie del grande dissidente, confessa di “diventare pazza”. Da anni vive costretta all’isolamento senza poter incontrare nessuno. A Shenzhen il murale di un artista cino-francese ricorda la prigionia e il premio Nobel a Liu Xiaobo. L’autore e sua moglie sono sotto interrogatorio.

La Cina, con sempre più controllo sui media, ha incarcerato 41 giornalisti

Mentre nel 2017 vengono incarcerati un numero record di giornalisti in tutto il mondo, un gruppo per la libertà di stampa statunitense afferma che il Partito Comunista Cinese ha un totale di 41 giornalisti attualmente dietro le sbarre.

CINA : giornalista catturato in 7 minuti. Era un test sulla videosorveglianza

Grazie alle telecamere di sorveglianza e al riconoscimento facciale, a Pechino tutti gli abitanti e i veicoli vengono registrati e seguiti negli spostamenti.

Così la Cina usa LinkedIn per spiare la Germania (e l’Europa)

L’intelligence tedesca BfV ha individuato profili falsi al soldo di Pechino che hanno contattato 10 mila tedeschi.

Il Pcc ai media cinesi: tacete sui maltrattamenti negli asili

Secondo una notizia ‘scappata’ ai media cinesi, le autorità di regime hanno ordinato ai mezzi di comunicazione locali, di bloccare la diffusione di notizie sullo scandalo dei maltrattamenti in una scuola d’infanzia alla moda di Pechino.

Alla Conferenza mondiale su internet, applausi ambigui per Xi Jinping e per il controllo sul web

Presenti 1500 rappresentanti da 80 Paesi. Il presidente cinese offre aperture al mercato online, ma ribadisce la “sovranità” della Cina nel cyberspazio. L’internet cinese è quello più controllato al mondo. Ma è anche il più sviluppato.

Così in Cina i big di Internet passano i dati dei cittadini al governo

Alibaba, Tencent e Baidu trasferiscono alle forze dell’ordine le tracce elettroniche degli utenti: dalle chat agli acquisti online. Nel mirino criminalità e dissenso politico.