Categoria: Libertà di stampa e di espressione

USA – CINA ; Il magnate cinese Guo Wengui chiede asilo agli Usa

In fuga dal 2014, teme le rappresaglie di Pechino. Il governo cinese chiede l’arresto del tycoon. Guo indagato in Cina per corruzione, sequestro, frode, riciclaggio e stupro. Il magnate nega e denuncia interessi politici. Tra Usa e Cina non esiste trattato di estradizione. Il suo visto turistico in America scadrà entro la fine dell’anno.

TAIWAN-CINA : a processo Lee Ming-cheh, l’attivista taiwanese arrestato in Cina

Lee condivideva le “esperienze democratiche” di Taiwan con gruppi della società civile in Cina. È rimasto per 170 giorni in isolamento nelle mani della polizia. La moglie ha lanciato una campagna internazionale per il suo rilascio.

CINA : Liu Xia la vedova di Liu Xiaobo è “più in pericolo di quanto lo sia mai stato il marito premio nobel per la pace”

Nessuno l’ha più vista dalla cerimonia funebre del marito. Per i suoi amici ella è trattenuta dalle autorità. Forti preoccupazioni per la sua salute fisica e mentale. Molti attivisti si preparano a commemorare Liu Xiaobo a dispetto della censura di Pechino.

Manifestante in topless ‘scompare’ a Pechino dopo aver protestato in solitaria contro la corruzione governativa

Le autorità della capitale cinese hanno arrestato una donna che ha protestato pubblicamente in topless contro la corruzione dei funzionari governativi.

Critica cinematografica cinese a rischio licenziamento dopo pesante critica a “Wolf Warrior II”

Una famosa critica cinematografica è stata denunciata online dopo aver criticato pesantemente sui social media il film “Wolf Warrior II”, blockbuster patriottico estivo, e molto probabilmente perderà il lavoro.

Cina, obbligatorio identificarsi sui forum: consentiti solo nomi reali

Continua la stretta del governo cinse su internet. Dopo il blocco delle VPN ora i vari siti e forum potranno consentire la pubblicazione di commenti solo di utenti registrati e verificati.

Censura a Pechino, sotto il governo di Xi Jinping ‘si è stretto il cappio’

Gli articoli censurati della Cambridge University Press (Cup) non sono un caso isolato. Mao Zedong ha ucciso e arrestato decine di migliaia di intellettuali. La Cup forse mossa da logiche di mercato. Il potere assoluto di Xi Jinping.