Categoria: Libertà di stampa e di espressione

Dopo sei mesi di detenzione segreta, avvocato attivista cinese accusato di sovversione

Giovedì, le autorità della provincia centrale cinese dell’Hunan hanno accusato formalmente di sovversione l’avvocato per i diritti, già detenuto, Jiang Tianyong, ha fatto sapere il suo avvocato.
I familiari di Jiang, che si trovano a Changsha, capitale provinciale dell’Hunan, hanno ricevuto la notifica verbale dal dipartimento di polizia della città: è stato formalmente arrestato per “incitamento a sovvertire il potere statale”.

Attivisti che indagavano sulla fabbrica di scarpe in Cina di Ivanka Trump arrestati o spariti nel nulla

Si tratta di tre uomini dell’organizzazione newyorkese China Labour Watch, che stavano indagano sulle condizioni di lavoro nella fabbrica di scarpe della Trump.

Studente cinese insultata per aver elogiato “l’aria fresca dell’assenza di censura” negli Stati Uniti [video]

I nazionalisti in Cina hanno attaccato ferocemente Yang Shuping, accusandola di “demonizzare” il proprio paese, in un’escalation di violenza verbale fomentata dai mezzi di informazione dello stato.

Le nuove Guardie Rosse (del web cinese): si chiamano Piccoli Rosa e sono ragazze

Il gruppo era nato per commentare romanzi rosa, poi si è dedicato alla condanna online di comportamenti anti-patriottici. Con campagne ultranazionaliste .

ONU consegna lista di nomi di attivisti alla Cina

Ginevra: l’Alto commissariato per le Nazioni Unite ha consegnato alla Cina i nomi di quattro attivisti per i diritti umani in lista per partecipare a una sessione del Consiglio dell’Alto Commissariato. Stando a quanto scritto in una lettera di rimostranze mandata ieri dalla ONG UN Watch al presidente dell’Alto Commissariato, Zeid Hussein, non è nemmeno la prima volta che avviene un fatto così grave.

Come la Cina si stizzisce, pur rimanendo fuori dal dibattito internazionale sui diritti umani

Con il crescere del peso politico globale della Cina, è sempre più di fondamentale importanza parlare delle violazioni dei diritti umani nel Paese.

In Cina ci sono eccellenti avvocati per i diritti umani, ma hanno bisogno che il mondo si accorga di loro

Il parlamentare Chris Smith prova ad arruolare gli Stati Uniti nella difesa degli avvocati per i diritti umani.

Washington- il pomeriggio del 19 maggio quattro donne cinesi si sono sedute a un lungo tavolo di quercia nella sala udienze del Campidoglio e hanno chiesto al mondo di prestare attenzione. In Cina i loro mariti sono in carcere perché promuovono i diritti umani.