Categoria: Libertà di stampa e di espressione

Perché la Cina darà migliori servizi ai cittadini che si faranno spiare

Cosa c’è dietro il Social Credit System, il nuovo rating cinese che 2020 darà un voto alle persone in base alla loro reputazione online (e quindi avranno prestiti, tasse più basse, eccetera).

Scrittori di tutto il mondo chiedono a Pechino la libertà per Liu Xia, vedova di Liu Xiaobo

Pen America ha aperto anche una raccolta di firme. La lettera è indirizzata a Xi Jinping, in un appello “alla sua coscienza e al suo senso di compassione”. Liu Xia non è mai stata incriminata di nulla, ma da sette anni subisce aspri controlli e gli arresti domiciliari. La lettera sarà portata dal presidente Trump nel suo imminente viaggio in Cina.

Per alcuni dissidenti cinesi, il congresso del partito ha significato una “vacanza” pagata.

Pechino(Reuters) – Hu Jia, un famoso dissidente cinese che vive a Pechino, dice di aver sperato di andare nella città sudorientale di Xiamen per una vacanza sponsorizzata dal governo, ma i funzionari di sicurezza dello Stato hanno detto ‘no’. “Mi hanno detto che dovevo andare in un posto più isolato questa volta”, ha detto a Reuters per telefono dalla provincia dello Yunnan nella Cina sud-occidentale, una destinazione popolare rinomata per il paesaggio e le culture delle minoranze etniche.

I riconoscimenti vocali potrebbero presto diventare un nuovo strumento di vigilanza in Cina

L’Human Rights Watch ha affermato che la Cina sta creando una banca di dati biometrici a livello nazionale per il riconoscimento vocale. Questo nuovo strumento di sorveglianza infrange ulteriormente la già ridotta riservatezza dei cittadini e dovrebbe essere presto operativa.

CINA-Alla vigilia del Congresso, il Partito controlla tutto: dissidenti, clima, economia

Almeno 14 attivisti, blogger, cantanti della democrazia arrestati o fatti “viaggiare”. Aumentata la sicurezza alle stazioni della metropolitana di Pechino. Chiuse acciaierie, fabbriche chimiche e di materiale da costruzione per ridurre l’inquinamento. I dati economici manovrati dal governo in nome della stabilità.

CINA. Pechino sta taggando 1,3 miliardi di persone

La Cina sta costruendo il sistema di riconoscimento facciale più potente del mondo in grado di identificare uno dei suoi 1,3 miliardi di cittadini in tre secondi. L’obiettivo è che il sistema sia in grado di abbinare la faccia di qualcuno alla foto della carta d’identità con una precisione di circa il 90 per cento.

Pechino vieta pettegolezzi e turisti, per l’incoronazione di Xi Jinping

Regole e misure straordinarie nella capitale blindata a sei giorni dal Congresso del Partito comunista. Scontato un secondo mandato al leader con più poteri dai tempi di Mao. Ma la sfida è l’economia.